Seguici su

Cerca nel sito

Erosione, a Maccarese geologi e politici riuniti per difendere la costa

Organizzato da Liberi e Uguali di Fiumicino, l'appuntamento è per giovedì 18 aprile alle ore 17.00 presso la Casa della Partecipazione

Fiumicino – “Le nostre coste: un patrimonio da difendere. Nuovi percorsi per un sistema integrato di difesa”. Sarà questo il tema dell’incontro organizzato da Liberi e Uguali di Fiumicino, giovedi 18 aprile ore 17.00, presso la Casa della Partecipazione di Maccarese.

L’erosione costiera è da sempre una tematica al centro di grandi discussioni e di varie proposte risolutive. Attraverso questo incontro si vuole aprire un nuovo punto di discussione che porti finalmente a proposte concrete, anche in virtù del nuovo “Piano coste” redatto dalla Regione Lazio.

Per la prima volta ci troviamo di fronte alla possibilità di redigere un protocollo generale che riguardi tutta la Regione, aprendo la strada anche a convenzioni tra i vari enti locali, come già avvenuto con la convenzione apripista stipulata tra i comuni di Sabaudia, Latina e la Regione.

Con l’incontro di giovedì 18 aprile si vuole dare l’opportunità ai cittadini, a tutte le associazioni di categoria e ai comitati di quartiere, di sentirsi parte integrante in questo processo che necessariamente deve allontanare le logiche delle somme urgenze e fare largo ad una progettazione che tuteli integralmente il nostro patrimonio costiero.

Interverranno i geologi marini Diego Paltrinieri e Giancarlo Faina, i quali illustreranno le loro relazioni circa l’attuale situazione delle nostre coste: “Nuovo approccio alla protezione delle coste” ed “Erosione del litorale di Fiumicino, soluzioni per il recupero e il mantenimento della spiaggia“.

Sarà inoltre previsto l’intervento del Sindaco del Comune di Fiumicino, Esterino Montino, dell’Assessore alle Politiche Sociali e al Lavoro del Comune di Fiumicino, Anna Maria Anselmi, della Capogruppo Liberi e Uguali del Comune di Fiumicino, Barbara Bonanni e del Consigliere Liberi e Uguali della Regione Lazio, Daniele Ognibene.

L’invito è rivolto, oltre che a tutta la cittadinanza, anche a tutte le associazioni di categoria, ai comitati di quartiere e a tutte le Pro-Loco del territorio.

(Il Faro online)