Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, la risposta con garbo di Cascioli al Lanusei

Non si placano le polemiche dopo il presunto rigore concesso alla squadra sarda domenica al Lixius contro i lidensi. Il Lanusei ha risposto su Facebook all’intervista di Greco. E l’Ostiamare replica

Ostia – In merito alle gravissime e soprattutto assurde accuse e offese arrivate da ASD Lanusei Calcio con post pubblicato (e poi cancellato) sull’intervista del nostro Mister Greco, che si esprimeva sull’episodio decisivo del rigore (l’azione che porta ad esso non è mostrata negli highlights della gara), arriva la risposta del nostro Team Manager Roberto Cascioli, che vi riportiamo di seguito insieme al link avellinese che ricostruisce tutta la vicenda:

“Egregio Signore,

Non essendosi firmato, ma scrivendo dal sito ufficiale del Lanusei immagino sia un componente dello staff.

Il ricordo che abbiamo noi dell’Ostiamare, presenti allo stadio, in rappresentanza della squadra, è quello di una Dirigenza del Lanusei ospitale e cordiale, dal nostro arrivo alla nostra partenza e per questo li ho ringraziati personalmente.

Mi permetta di dirle che faccio fatica ad immaginare una loro condivisione, nella forma e nei contenuti del suo messaggio, soprattutto perché inviato dal sito istituzionale del Lanusei.

L’Ostiamare è una Società che milita in Serie D da diversi anni ed è riconosciuta come una delle più note nella categoria, ci avvaliamo di collaboratori come il Mister Greco, che può vantare una presenza decennale come professionista, incluso Cagliari, Società della quale ha un ottimo ricordo e stima della città e di tutta la Sardegna, e come il nostro capitano D’Astolfo, calciatore conosciutissimo per la sua serietà e professionalità oltre alle sue capacità tecniche.

In merito all’episodio, al quale abbiamo deciso nel dopo partita di non commentare, abbiamo ricevuto parecchie richieste di interviste, non solo dalla stampa locale presente sul campo ed abbiamo declinato.

Lo abbiamo fatto per non alimentare inutili e dannose polemiche, aspettando la possibilità di poter vedere le immagini che ci consentissero di analizzare a mente fredda l’accaduto.

Mi auguro che queste immagini siano messe a disposizione da parte del Vostro Ufficio Stampa, non per colpevolizzare o per accusare nessuno, ma semplicemente per poter dare a tutti la possibilità di vedere cosa è successo e dissipare qualsiasi polemica fatta su ipotesi.

Grazie

Roberto”

 

Serie D – Il Lanusei commenta su facebook: “Mister Greco ubriaco. L’Ostiamare distorce la realtà”

 

Di seguito le parole di Alfonso Greco, come riportato da sportavellino.it :

Queste le parole di Alfonso Greco: “Episodio del rigore? C’è stato un cross, con la palla che era uscita, quindi a gioco fermo. E c’è stato un diverbio tra un nostro difensore e un loro attaccante che aveva provato a simulare. L’attaccante aveva provato a colpire con una testata il nostro difensore. Ne è nato un parapiglia. In quel momento, è arrivato il guardalinee che ha parlato con l’arbitro che quindi ha dato il rosso al nostro difensore e rigore a loro. Poi loro hanno segnato e vinto ma l’episodio appena descritto ci ha condannato. Le motivazioni del rigore? Non ce le hanno date, ancora oggi stiamo cercando di capire. Io stesso sono stato allontanato dall’arbitro, perchè volevo chiedere spiegazioni sul rigore, ma sono stato espulso. Il Lanusei? Non mi è sembrato brillantissimo ma se è primo hanno i loro meriti. Io parlando di ieri, quell’episodio ha stravolto la gara, una partita che si stava incanalando verso lo 0-0, loro non avevano fatto un tiro in porta, quindi è stato un episodio decisivo. In questo momento, l’Avellino ha qualcosa in più del Lanusei, ma mancano ormai 3 partite e non so se l’Avellino riuscirà a recuperare, 5 punti in 3 partite sono tanta roba”.

Di seguito il commento del Lanusei su Facebook, sul post di Gazzetta Regionale (come indica sportavellino.it) :

L’account ufficiale dell’Asd Lanusei Calcio, ha commentato sotto al post delle parole di Greco in questo modo, con un italiano anche errato: “Il giocatore del Lanusei ha cercato di dare una testata? Ma questo è ubriaco. Era il nostro giocatore a terra, è un paio di avversari sono andati a minacciarlo (come tutta la partita squallida che hanno fatto). Poi mentre era a terra lo ha colpito. Per fortuna, stranamente, il guardalinee ha visto e segnalato. Distorcete anche la realtà, oltre alla pessima partita fatta. Nonneritate di stare in questa categoria. Disonesti vi siete difesi per 90′ minuti”

(Il Faro on line)