Seguici su

Cerca nel sito

Alitalia e crisi del comparto aereo, summit a Fiumicino

Anpav: "Sia reso noto il piano strategico", Ugl: "Serve un piano sistemico per l'intero comparto"

Più informazioni su

Fiumicino – “In occasione della tavola rotonda tra Organizzazioni Sindacali e Associazioni Professionali del Trasporto Aereo “Alitalia: qual è il futuro?” organizzata da Avionews e tenutasi presso la Sala del Comune, Anpav, in rappresentanza degli Assistenti di Volo del Gruppo Alitalia, ha dichiarato che  “l’attuale quadro generale e’ fortemente preoccupante: mancano meno di 15 giorni alla deadline per finalizzare il piano industriale della Nuova Alitalia, siamo in prossimità della stagione estiva in assenza di un ‘piano di sistema’ esigibile per regolare i flussi italiani, previsti in costante crescita e Governo ed Istituzioni competenti , dichiaratamente al lavoro sul dossier, continuano a mantenere massimo riserbo, invitando migliaia di lavoratori alla calma”.

Francesco Alfonsi

“Ci auguriamo  – ha proseguito Anvap – che questa ‘via crucis’ di Alitalia possa arrivare ad una vera soluzione. Al momento i numerosi annunci riguardano soluzioni miracolose e nessun approccio pragmatico ed inclusivo. Chiediamo che si smetta di continuare lucrare sul destino della compagnia di bandiera con formule che hanno dell’ irrealizzabile e sono tese esclusivamente a prendere tempo per motivi elettorali’.

Presente all’appuntamento anche il segretario nazionale Ugl Trasporto Aereo, Francesco Alfonsi. “Riteniamo che il problema del comparto aereo vada affrontato in maniera organica, avendo ben chiare tutte le componenti. Alitalia è la parte più visibile, e la compagnia di bandiera è un valore che va salvaguardato e rilanciato, ma c’è il comparto delle manutenzioni, il catering, l’handling. Tutti settori in forte difficoltà – penso al caso Ams come simbolo – che devono avere risposte di sistema in un piano di rilancio generale”.

(Il Faro online)

Più informazioni su