Seguici su

Cerca nel sito

Montalto di Castro, una città senza barriere architettoniche

Alla città di Montalto di Castro il primo premio del concorso dell'Anci per la realizzazione di opere rivolte all'abbattimento delle barriere architettoniche

Montalto – Il comune di Montalto di Castro si è classificato al primo posto nel concorso regionale indetto da Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) e Corecom Lazio (organo funzionale dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) per la realizzazione di opere rivolte all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Nello specifico la commissione giudicatrice ha ritenuto vincente l’opera pubblica del marciapiede di Via Tirrenia (Rompicollo). Nelle scorse ore, l’amministrazione comunale è stata premiata presso il polo culturale regionale WeGil.

“Quando c’è una squadra di lavoro seria e determinata – commenta l’assessore ai lavori pubblici Giovanni Corona – non si possono che raggiungere obiettivi importanti come questo. Grazie all’ufficio lavori pubblici e al progettista e direttore lavori Massimo Giambi. Un’opera nata e che abbiamo proposto sin dal lontano 2011 in occasione della battaglia per l’autostrada Tirrenica e la salvaguardia dei cavalcavia. Siamo molto attenti al tema dell’accessibilità e per questo come ufficio lavori pubblici stiamo predisponendo un attento piano di abbattimento delle barriere architettoniche“.

“La mobilità e l’accessibilità – spiega il sindaco Sergio Caci – sono un diritto di tutti i cittadini che intendiamo garantire. Questa è la nostra amministrazione: programmiamo e realizziamo da ormai 7 anni. Montalto e Pescia stanno cambiando e non abbiamo intenzione di fermarci“.

(Il Faro online)