Seguici su

Cerca nel sito

Lazio, a Genova con la voglia di ripetere la prestazione di Coppa Italia

I biancocelesti devono crederci fino in fondo per tentare di raggiungere il quarto posto

Genova – La lazio è “volata” a Genova per la trasferta di campionato contro la Sampdoria, senza Milinkovic-Savic e Luis Alberto, espulsi nel corso della sfortunata partita casalinga persa contro il Chievo e che ha complicato la corsa dei biancocelsti verso il quarto posto.

Sarà una squadra da riorganizzare a centrocampo e Parolo e Cataldi, dovrebbero prendere il posto dei titolari assenti. E Mister Inzaghi dovrà rinunciare anche a Radu, Berisha e Durmisi.

Novità anche in difesa, dove Patric sembra dover prendere il posto di Luiz Felipe. Insomma, per una squadra che deve rincorrere in campionato, anche a fronte di una Roma che ieri in casa propria ha battuto il Cagliari e si è portata, momentaneamente, da sola al quarto posto in attesa dei risultati di Atalanta e Milan, non è il massimo, incontrare la Sampdoria nelle sue mura amiche con un organico, piuttosto rimaneggiato. Poi, la Sampdoria, farà del tutto per vincere la gara, in vista dell’obiettivo che Mister Giampaolo s è prefisso di raggiungere, la qualificazione in Europa League. Cosa, quest’ultima, che visto il ritardo in classifica dei biancocelsti, non può essere trascurata, perché se è vero che l’obiettivo rimane il quarto posto, è anche vero che ad oggi, la Lazio con i punti che ha in classifica, sarebbe fuori anche dall’Europa League.

C’è sempre la finale di Coppa Italia per avere accesso alla Coppa Europea ma, meglio prendere punti anche in campionato poi, le somme si tireranno ala fine dell’ultima giornata del massimo torneo nazionale.

Mister Inzaghi, comunque, vuole il cento per cento da tutti coloro che scenderanno in campo e chiede a tutti, di preparare le prossime partite di campionato, come fossero la finale che dovrà giocarsi contro l’Atalanta il 15 maggio per il titolo di Coppa Italia.

L’allenatore dei biancocelsti chiede ai propri ragazzi, impegno, sacrificio e umiltà, perché la matematica ancora non li condanna  e tutto può succedere ancora per raggiungere il traguardo prefissato ad inizio stagione.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

 

Serie A/Inter-SampdoriaGiampaolo – “Per domani tutti convocati tranne Andersen perché è indisponibile, non ho deciso chi lo sostituirà. Ho diversi dubbi e questa mattina li ho shakerati per capire con chi meglio partire. Sono in alto mare con la formazione, cercherò di mettere assieme due calciatori che si completano su tanti punti di vista, tecnico, tattico e strategico. Sono necessarie alcune riflessioni. Non è l’unico dubbio.

E’ vero che mancheranno due pezzi da novanta come Milinkovic Savic e Luis Alberto, ma hanno fisicità, esperienza e qualità. Mi aspetto una partita durissima. Sono tutte difficili le ultime, dipende molto dallo spirito di voler fare e poter fare una grande prestazione. Il risultato sarà quel che sarà. La squadra deve raschiare il fondo del barile, dare tutto. Deve mantenere alto il profilo, l’onore di quello che ha saputo fare fino ad oggi. È l’ultima partita utile, quindi va giocata con grande senso di responsabilità.”

InzaghiSimoneS. Inzaghi – “Il nostro obbligo è quello di sapere che mancano 6 partite, devono essere 6 finali, ci aspettano gare importanti e non semplici. Dobbiamo farle nel migliore dei modi, il nostro percorso deve valere per l’Europa anche in campionato. Durmisi non ci sarà, ha un risentimento. Berisha e Radu non ci saranno, così come Lukaku, Luis Alberto e Milinkovic. Correa e Immobile sono un po’ stanchi. In difesa c’è Wallace che sta tornando a buoni livelli, negli ultimi 15 giorni si è allenato a pieno regime. Domani potrebbe giocare Cataldi ma anche Badelj può fare la mezzala.” Poi, Inzaghi parla di Immobile – “L’avevo già detto che non bisogna guardare le sue prestazioni in base ai gol. Ha fatto una grandissima partita in fase di non possesso, ha aiutato e fatto l’assist decisivo. Ha giocato tanto e bisogna guardare le sue condizioni, sembra che abbia recuperato bene, così come Correa. Ho l’obbligo di gestire, Caicedo sta bene e mi dà sempre ottime risposte. Devo fare le scelte più giuste.”

Le Probabili Formazioni

 

Bandiera SampdoriaSAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Colley, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Ramirez; Defrel, Quagliarella.

A disp: Rafel, Sala, Tavares, Ferrari, Andersen, Barreto, Jankto, Saponara, Vieira, Saponara, Gabbiadini, Caprari, Sau.

Allenatore: Marco Giampaolo

SS LAZIOLAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Bastos; Romulo, Parolo, Leiva, Cataldi, Lulic; Immobile, Correa.

A disp: Proto, Guerrieri, Wallace, Durmisi, Patric, Jordao, Badelj, Marusic, Neto, Caicedo.

Allenatore: Simone Inzaghi

(Il Faro on line)