Seguici su

Cerca nel sito

Aeroporto di Fiumicino, Castellucci: “Stiamo ristudiando il piano di allargamento”

L'ad di Atlantia: "Rispetterà vincoli ambientali, economici e competitività di tariffe"

Fiumicino – “Stiamo ristudiando il piano di sviluppo” dell’aeroporto di Fiumicino “per renderlo più compatibile con la necessità di non consumare suolo, si va a costruire su terreni già pavimentati, già utilizzati perché pensiamo che non sia solo doveroso nei confronti delle generazioni future di evitare il consumo di suolo, ma perché pensiamo che sia il modo migliore per dare un servizio efficiente”.

Lo ha detto l’ad di Atlantia, Giovanni Castellucci, in occasione della mostra “Le Ali di Leonardo. Il Genio e il Volo” (leggi qui), allestita presso all’aeroporto di Fiumicino per celebrare l’anniversario dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, circa l’allargamento dell’aeroporto.

“Il piano di sviluppo che uscirà dalle interlocuzioni con l’Enac, sarà sicuramente un piano di sviluppo molto più rispettoso dei vincoli che abbiamo, vincoli ambientali, vincoli economici, vincoli di competitività delle tariffe”, ha sottolineato l’ad di Atlantia.

 

Infine, un commento sui dati di traffico: “La crescita l’anno scorso del traffico intercontinentale del 14% su Fiumicino è la dimostrazione che Adr sa esattamente dove investire e riesce a farlo anche abbastanza bene“. L’ad di Atlantia ha però aggiunto che “tassi come il 14% non si possono fare tutti gli anni. Quest’anno sarà meno”.

(Il Faro online)