Seguici su

Cerca nel sito

Venturini (Popolari per l’Italia): “Per l’elettorato moderato i Popolari per l’Italia sono il superamento degli affanni di Forza Italia”

"Dare forza ad un movimento di persone comuni, imprenditori e famiglie che si aspettano un approccio moderato ma concreto"

Roma – “L’intervento chirurgico di Silvio Berlusconi al San Raffaele di Milano per un’occlusione intestinale lo ha costretto a frenare momentaneamente l’impegno
per Forza Italia alle elezioni europee. Nel fare col cuore gli auguri di pronta guarigione al leader di Forza Italia, non possiamo non evidenziare che nel momento in cui manca il leader, la forza del movimento politico perde attrattiva”.

Lo afferma Antonfrancesco Venturini, capolista dei Popolari per l’Italia, alle prossime elezioni europee, nel collegio Italia Centro.

“Senza Berlusconi, le forze moderate riferite a Forza Italia, all’interno della compagine europea, si indeboliscono a tal punto da creare un vulnus politico con forte calo di rappresentatività. Difficile , se non impossibile, fare nomi alternativi a Berlusconi all’interno di Forza Italia.

Ecco che la possibilità di indirizzare i propri sforzi elettorali verso una forza strutturata ed autonoma come i Popolari per l’Italia, sempre nel solco del grande abbraccio dei Popolari europei, assume un significato e una valenza del tutto particolare.

I Popolari per l’Italia – conclude Venturini – sono, nell’alveo del Ppe in Italia, la chance per dare forza ad un movimento di persone comuni, imprenditori e famiglie che si aspettano un approccio moderato ma concreto nell’affrontare i grandi temi sull’immigrazione, sull’economia, sulla sicurezza”.