Seguici su

Cerca nel sito

X Municipio: da quattro mesi senza ditta che tappa e asfalta le buche sulle strade

Strade crivellate di buche: manca la manutenzione, appalto in alto mare. Destinati 35mila euro in somma urgenza

Ostia – E’ successo il 1° maggio quando una pattuglia della polizia locale ha dovuto presidiare per diverse ore una delle tante buche in via dell’Idrovolante per evitare che qualcuno si facesse male. E la storia si è ripetuta ieri, 2 maggio, in via del Mare. Una situazione che si è resa necessaria un’infinità di volte su molte strade del X Municipio, territorio privo ormai da quattro mesi di una ditta che si occupi di pronto intervento per la messa in sicurezza delle voragini nell’asfalto.

La situazione è arrivata al limite sulle strade di Ostia, Acilia, Dragona, Infernetto così come sugli assi viari principali, come via del Mare, via Ostiense e via dei Romagnoli, via di Saponara, via di Macchia Saponara, via Agostino Chigi. Non c’è arteria che possa vantare una scorrevolezza che non mette a repentaglio ammortizzatori, cerchioni e pneumatici. O forse sì: si tratta di quei tracciati nei quali le aziende che hanno fatto scavi per apertura cavi (Areti, Fastweb ed altre) sono state poi obbligate a ripristinare l’asfalto al meglio.

Il dissesto stradale in via dell'Idrovolante: il 1 maggio una pattuglia della Polizia locale ha dovuto presidiare la buca

Il dissesto stradale in via dell’Idrovolante: il 1 maggio una pattuglia della Polizia locale ha dovuto presidiare la buca

Il quadro è tanto drammatico che il X Municipio è stato costretto, in somma urgenza e con procedura negoziata, ad avviare il 15 aprile un appalto per “Lavori di Manutenzione ordinaria per la messa in sicurezza delle strade di competenza del Municipio Roma X a salvaguardia della pubblica incolumità“. In palio appena 35.742 euro ma le procedure sono ancora in corso. Un’emergenza nell’emergenza, insomma che non potrà fare fronte al pesante ritardo nell’affidamento dell’appalto da oltre un milione di euro atteso da quattro mesi e resi disponibili fin dal novembre 2018.

Sequenza di buche segnalate con vernice spray per evitare rischi

Sequenza di buche segnalate con vernice spray per limitare i rischi

Nel Consiglio municipale tenutosi ieri, 2 maggio, il Direttore dell’Ufficio Tecnico ha confermato che si è ancora in attesa dell’espletamento del bando che deve fare il Dipartimento capitolino Simu. Visti i tempi tecnici necessari, ciò significa che le ditte potranno entrare in attività non prima del mese di giugno. Sempre che non ci siano ricorsi o cavilli burocratici.

Il

Il “cimitero” di borchie su via dei Pescatori

Politicamente – dichiara Andrea Bozzi, capogruppo delle liste civiche Ora e Un Sogno Comune in Municipio X – è un fallimento totale del M5S che governa Roma e il Municipio, dove la Presidente Di Pillo dal canto suo, anziché protestare dalla parte dei suoi cittadini, allarga le braccia, rivendicando che è tutta colpa del Simu. Fare promesse e poi cercare alibi è facile, ma non aiuta chi ogni giorno spacca gomme o automobili, spende soldi o rischia addirittura la vita, ormai pure in bicicletta. Mentre i Vigili, in conseguenza del vuoto manutentivo, sono costretti vergognosamente a piantonare le buche che nessuno ripara, come ancora stamattina (giovedì 2 maggio n.d.r) sulla Via del Mare“.

Sulla vicenda il capogruppo di Fratelli d’Italia, Pietro Malara, ha presentato ben tre interrogazioni per conoscere dal presidente del X Municipio, Giuliana Di Pillo, tempi, modalità e piano programmatico degli interventi di manutenzione delle strade.