Seguici su

Cerca nel sito

Case Erp a Fiumicino, il M5S: “L’unica soluzione è revocare la concessione al costruttore”

Pitrosanti e Costanza: "Continuiamo a pensare che bocciare la nostra mozione fu uno schiaffo a questi cittadini, perpetrato soltanto per motivi di riconoscimento politico"

Fiumicino – “Le notizie che arrivano riguardo la situazione degli inquilini del piano di zona di Via Berlinguer (leggi qui) sono inquietanti”. Lo affermano i consiglieri del Movimento 5 Stelle, Ezio Pietrosanti e Walter Costanza, che in un comunicato proseguono:  “E’ appena arrivato agli inquilini un ulteriore ultimatum da parte del curatore fallimentare. Per l’ennesima volta questi cittadini si trovano davanti ad un ricatto: pagare dei soldi non dovuti ad un costruttore fallito, o rischiare di perdere la casa che hanno già ampiamente pagato”.

E’ del tutto inaccettabile che le istituzioni restino a guardare di fronte a questa situazione. Dal momento in cui la maggioranza, aiutata dal centrodestra, ha bocciato la nostra mozione sulla revoca della concessione, che avrebbe risolto la situazione, tutti i Consiglieri di maggioranza avevano contestualmente dichiarato che non avrebbero permesso lo sgombero di questi cittadini“, aggiungono i grillini.

“Oggi è il momento in cui Montino e i suoi devono affrontare la realtà dei fatti: il curatore non è intenzionato a desistere, e l’unica maniera per tutelare questi cittadini è revocare la concessione al costruttore fallito”, sottolineano Costanza e Pietrosanti.

Che concludono: “Come Movimento 5 Stelle chiediamo ufficialmente al Presidente della Commissione Trasparenza Vincenzo D’Intino di convocare immediatamente una Commissione a riguardo, in cui la Maggioranza dovrà spiegare come intende procedere per tutelare gli inquilini. Continuiamo a pensare che bocciare la nostra mozione fu uno schiaffo a questi cittadini, perpetrato soltanto per motivi di riconoscimento politico. Il Pd e la Lega ne dovranno rispondere alla cittadinanza”.

(Il Faro online)