Seguici su

Cerca nel sito

Plastic free, Federbalneari: “Le spiagge del litorale nord puntano sull’eco-sostenibilità”

Marzi: "Facciamo attenzione a eventuali sciacallaggi che, vista l'importanza del tema della tutela ambientale, siamo pronti anche a denunciare"

Tarquinia – “Federbalneari Litorale Nord accoglie con favore la Direttiva europea che vieta l’uso e la vendita di 10 prodotti in plastica monouso a partire dal 2021, approvata lo scorso aprile”.

E’ quanto si legge in un comunicato della Federbalneari Litorale Nord, che prosegue: “Come Federazione siamo da sempre impegnati in politiche di tutela ambientale delle coste e per questo abbiamo realizzato moltissime iniziative di sensibilizzazione ed informazione rivolte sia ai propri associati e sia ai fruitori delle spiagge del litorale.

Vogliamo ricordare, infatti, che Federbalneari Litorale Nord sta già portando avanti un progetto di plastic-free che si inserisce all’interno dell’attività di Fedebalneari Italia e Federbalneari Lazio, che il processo di cementificazione è ormai totalmente cancellato dal litorale nord del Lazio e che le aziende si stanno orientando verso un modello di balneazione eco-sostenibile e improntato sulla tutela ambientale, totalmente diverso rispetto al passato. Per questo motivo auspichiamo che si arrivi, quanto prima, alla definizione di un crono programma delle scadenze in modo da poter arrivare alle stesse organizzati e non rischiari di cadere in eventuali sanzioni.

Crediamo, quindi, sia importante non cadere in situazioni di allarmismo ed evitare le eventuali strumentalizzazioni che, purtroppo, caratterizzano questa prima fase della ricezione della normativa europea e che sembrano voler stigmatizzare una categoria, quella dei concessionari, che lavorano quotidianamente per la valorizzazione del litorale e dell’ambiente circostante”.

“Siamo pronti a puntare sul progetto che liberi dalla plastica monouso le nostre spiagge – dichiara Marco Marzi titolare dello stabilimento balneare ‘La Pineta’ di Tarquinia Lido e coordinatore federale di Tarquinia – ma facciamo attenzione a eventuali sciacallaggi che, vista l’importanza del tema della tutela ambientale, siamo pronti anche a denunciare. Come Federbalneari Litorale Nord continueremo a lavorare sull’informazione e sulla responsabilizzazione dei nostri associati che sappiamo essere i primi ad avere a cuore le nostre coste”.

(Il Faro online)