Seguici su

Cerca nel sito

Carovana dello Sport Integrato, a Roma la conclusione della manifestazione foto

Un grande evento per divulgare i valori dello sport. Scuole e atleti coinvolti. Disabili e normodotati insieme

Il Faro on line – Dopo due mesi di tour nelle 20 regioni italiane, il Progetto “Carovana dello Sport Integrato” del CSEN termina con quattro giorni di eventi a Roma.

Da sabato 11 a martedì 14 maggio, nella Capitale si chiuderà l’esperienza di sport integrato che ha coinvolto 450 studenti di 20 istituti scolastici di tutta Italia in attività sportive e culturali rivolte ai disabili. Nello specifico, è stato un lungo viaggio nelle 20 regioni italiane per la promozione e la conoscenza del football integrato, una nuova disciplina sportiva che consente di far giocare insieme atleti disabili e normodotati attraverso un regolamento studiato nel corso degli anni a livello europeo.

Il football integrato grande protagonista

Bentornata Carovana” è la chiusura del progetto che, partito da Roma a marzo si concluderà sempre nella Capitale da sabato a martedì prossimo. Sabato 11, nella Sala del Consiglio del Municipio 3, il presidente Giovanni Caudo insieme agli studenti dell’Istituto Archimede-Pacinotti riceveranno la carovana e nomineranno testimonial dell’evento l’ex giocatore della Roma dello scudetto del 2001 Gaetano D’Agostino.

Domenica 12, invece, allo Stadio Nando Martellini di Caracalla si svolgerà un torneo di football integrato nell’ambito del Memorial Sportivo organizzato da CSEN Roma in memoria dell’ex presidente Mario Pappagallo. Lunedì 13, in Aula Giulio Cesare, Campidoglio, ci sarà l’incontro tra i componenti degli “equipaggi” che hanno partecipato ai 20 eventi e i 20 rappresentanti istituzionali delle regioni, al quale parteciperà il presidente nazionale del CSEN Francesco Proietti. Martedì, infine, alle ore 9, al Centro Paralimpico delle Tre Fontane si svolgerà una partita di football integrato tra rappresentanti delle istituzioni e addetti al sociale. In campo, tra gli altri, scenderanno l’Assessore allo Sport di Roma Capitale Daniele Frongia e Santo Rullo, il famoso psichiatra fondatore della Crazy for football, la squadra italiana composta da persone con disagio psichiatrico campione del mondo di calcio a 5 che nel 2016 è stata oggetto di un documentario diretto da Volfango De Biasi, vincitore di un David di Donatello. All’esibizione sarà presente il Sottosegretario alla Famiglia e alla Disabilità Vincenzo Zoccano.

I dettagli del Progetto

Nei giorni di permanenza in ciascun Comune italiano il progetto ha realizzato:

– un evento di presentazione del progetto e della Carta dei Valori con la partecipazione delle istituzioni locali, associazioni sportive e di promozione sociale territoriali, di Enti regionali. Per restituire in numeri la partecipazione territoriale al passaggio della Carovana e negli eventi di Presentazione pubblica, possiamo contare: 17 Sindaci, 24 Assessori allo Sport o alla Cultura, 5 Presidenti del Consiglio Comunale, 5 Presidenti dei consigli Regionali, 1 Senatore della Repubblica, 8 Presidenti regionali del CIP, 6 Presidenti regionali del CONI, 15 associazioni di promozione sportiva e sociale territoriali, 12 Dirigenti Scolastici, 18 Docenti referenti di ASL, 450 studenti del percorso di ASL. Tutti hanno firmato la Carta dei Valori condividendo e auspicando che essi siano sempre più vissuti nell’azione quotidiana delle persone, l’inclusione, l’equità e la felicità come valore a cui le persone debbono tendere. Sono circa 1.700 le persone che hanno sottoscritto, tappa dopo tappa, la Carta dei Valori.

– una partita dimostrativa di football integrato con il coinvolgimento degli studenti delle scuola che hanno collaborato con il percorso di Alternanza Scuola Lavoro e gli studenti delle scuole territoriali, questo è stato il momento del viaggio dove poter dimostrare la fattibilità concreta di creare spazi di aggregazione attraverso lo sport che diventa uno strumento di socializzazione di integrazione e di divertimento. Generatore al contempo di crescita personale e di benessere individuale. Hanno partecipato all’evento circa 5.000 persone del pubblico.

– un incontro di aggiornamento con insegnanti, genitori, operatori sociali e addetti del settore, un opportunità per conoscere nello specifico i valori dello sport integrato e la valenza educativa che lo sport integrato e il football integrato può veicolare;

– la visita dei giovani partecipanti alla Carovana del Comune e delle particolarità locali, una condivisione con gli studenti di ASL del proprio territorio delle bellezze e delle tipicità dei luoghi dove si vive.

Riconoscimenti e Patrocini

Il Progetto Carovana dello Sport Integrato ha ricevuto dal Capo dello Stato la Medaglia come premio di rappresentanza e di augurio per la buona riuscita del progetto, la medaglia della Regione Emilia Romagna per la valenza educativa e sportiva del Progetto, la medaglia per l’alto valore morale dall’assessora alla sport della Regione Lombardia. Ha inoltre ricevuto il Patrocinio Nazionale dal CONI, FISDIR, CIP, Biblioteche Nazionali Roma, INAIL, ANCI.