Seguici su

Cerca nel sito

4×400 maschile: “Una qualifica voluta, tutti ai Mondiali!”

Primi nella finale B a Yokohama. Gli azzurri tessono una grande prestazione in pista e strappano il pass per i Mondiali di atletica leggera

Il Faro on line – Primi nella finale B e che finale. Davide Re ha condotto l’Italia della 4×400 maschile verso Doha. Un obiettivo desiderato da tutti a Yokohama. Nella competizione della Iaaf World Relays 2019, l’ultimo frazionista azzurro, insieme a Michele Tricca, Daniele Corsa e il giovanissimo fenomeno della velocità italiana Edoardo Scotti, hanno realizzato il sogno.

Ci saranno anche loro ai Mondiali in Qatar. E’ stato il tempo di 3:02”.87 a portarli nel torneo iridato più importante dell’anno. Hanno vinto la finale minima gli azzurri e con grande determinazione e forza. Velocità e grinta. Era stanco Corsa, lo ha ammesso nell’intervista post gara. Ma non ha mollato l’atleta delle Fiamme Oro. Lo scopo era la posizione in  gara. Non avendo la possibilità di mettersi la medaglia al collo, gli azzurri della 4×400 hanno cercato il podio e il pass per i Mondiali. Obiettivo centrato. E lo dicono tutti. Felici e orgogliosi delle loro prestazioni.

Una mattinata fortunata per l’Italatletica, ancora in corso. Tra poco scenderà in pista la 4×100 maschile, dopo il bronzo raggiunto dalle donne della 4×400.

Davide Re : “Siamo contentissimi perché l’obiettivo di oggi era correre bene e forte. Abbiamo fatto tutti del nostro meglio per arrivare primi o secondi e qualificarsi per Doha. Io speravo primi, ci contavo. Ci siamo riusciti, ma la cosa più importante è che andiamo ai Mondiali. 5 staffette su 5 in Qatar e oggi qui a Yokohama abbiamo conquistato anche una medaglia.. trasferta incredibile. E’ un grandi inizio di stagione per me. Sapevo di stare bene, avevo fatto dei buoni test nei raduni vari.. però nelle gare che contano è sempre diverso. Con l’adrenalina, la tensione. Non sai mai se riuscirai a gestire tutto al meglio. Ieri 45”03 al blocco, i miei migliori tempi di sempre. Oggi, ha fatto 44”07. Vedremo poi. Intanto, siamo contenti”.

Michele Tricca : “Più che una scelta del tempo, è stata fondamentale la posizione conquistata. Con la qualifica per i Mondiali di Doha. Era nelle nostre corde secondo me. Va a coronare la nostra splendida prestazione di Yokohama”.

Daniele Corsa : “Questa staffetta è stata per me il riscatto dell’incidente di Berlino. Una grande occasione per me. Ieri il Ct La Torre mi ha fatto i complimenti, anche se potevo fare meglio. Oggi ero ansioso più di ieri..ma mi sono sentito bene negli ultimi metri. Non nego che ero molto stanco..ma quando ho passato il testimone a Michele, ho visto che era in buona posizione. Siamo riusciti a qualificarci per Doha”.

Edoardo Scotti : “Le staffette diventano sempre belle anche grazie ai compagni. La 4×400 mi piace. Abbiamo raggiunto tutti i nostri obiettivi. Adesso, tutti a Doha”.

(interviste a cura di Marco Sicari. Sito ufficiale Fidal)