Seguici su

Cerca nel sito

D’Intino: “Case Erp di via Berlinguer, Regione lontana dal problema”

"Chiederò formalmente l'interessamento della Commissione regionale, convocando poi a stretto giro una Commissione trasparenza a Fiumicino",

Fiumicino – “All’inizio del mese di maggio è giunto via posta certificata al legale del comitato inquilini del palazzo Erp di Via Berlinguer,a Fiumicino, l’ennesimo ultimatum da parte del curatore fallimentare per l’acquisto a prezzi di mercato delle proprie case già pagate con cospicui anticipi (non dovuti) al costruttore fallito. Una situazione intollerabile, per la quale, oltre a convocare una Commissione trasparenza, mi ero immediatamente attivato cercando sponda con la Regione”.

Lo afferma in una nota Vincenzo D’Intino (Lega), presidente della Commissione Trasparenza al Comune di Fiumicino.

“Da poco, infatti, è stata nominata una Commissione regionale che si occupa tra le altre cose proprio delle case popolari, Commissione nella quale c’è anche Michela Califano, già presidente del Consiglio comunale di Fiumicino.

Tramite segreterie, lo chiesto per le vie informali di partecipare ad una Commissione trasparenza a Fiumicino sul caso. Al di là della cortesia, sono passati due mesi non è arrivata alcuna disponibilità effettiva.

Mi dispiace moltissimo – prosegue D’Intino -, perché se è vero che non c’è stata una richiesta formale, è altrettanto vero che speravo nel buon rapporto tra amministratori locali e regionali su una questione che dovrebbe andare oltre il colore politico.

Speravo nel buon senso degli amministratori locali che provengono dal territorio, e che bastassero contatti informali per raggiungere l’obiettivo; ma visto che così non è, chiederò formalmente l’interessamento della Commissione regionale, convocando poi a stretto giro una Commissione trasparenza a Fiumicino,

D’altronde stiamo parlando di un’emergenza, e va affrontata subito, per arrivare all’obiettivo di salvaguardare i cittadini rimasti invischiati in questa vicenda.

Se non otterremo riposta nemmeno così – conclude -, prenderemo atto che alla Regione, di questo caso, non importa nulla”.