Seguici su

Cerca nel sito

Aggressione a scuola, docente picchiata a Roma

Intervento delle forze dell'ordine al plesso di via Decio Azzolino

Più informazioni su

Roma – Mattinata di paura per un’insegnante della scuola E. Baldoni di Roma, in zona Boccea. Un genitore ha aggredito una docente dell’Istituto di via Decio Azzolino, picchiandola perché aveva sospeso la figlia.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Secondo il racconto dei testimoni non è la prima volta che un’insegnante della Baldoni viene aggredita dai genitori dei propri alunni.

Il fatto

L’aggressione è avvenuta durante l’orario di lezione, dopo che l’insegnante aveva telefonato ai genitori di alcune allieve che avevano ricevuto una sospensione dalla scuola, per informarli in merito alla situazione dei propri figli.

La mamma di una delle ragazze sospese, già al telefono, secondo le testimonianze, avrebbe usato parole offensive nei confronti della stessa professoressa, informandola che sarebbe arrivata a scuola da lì a un’ora.

La docente, preoccupata dai toni minacciosi, ha allertato gli ausiliari della scuola, al fine di controllare l’ingresso. La madre della ragazza sospesa, una volta a scuola, nell’atrio dell’istituto, senza lasciar spiegare le motivazioni della professoressa, pretendeva che l’insegnante cancellasse la sospensione alla figlia.

Inutili i tentativi della prof di fare ragionare la mamma, la quale è passata dalle parole ai fatti, picchiando la docente e colpendola alla testa.

L’intervento delle forze dell’ordine

Tempestivo l’intervento dell’ausiliare scolastico che ha bloccato la donna. Dalla segreteria della scuola è stato subito allertato il commissariato di polizia. Gli agenti hanno ascoltato le testimonianze dei presenti, mentre la professoressa è stata trasportata Pronto soccorso dell’ospedale San Carlo da Nancy di Roma per gli accertamenti e le cure del caso.

(Il Faro online)

Più informazioni su