Seguici su

Cerca nel sito

Ladispoli, Torre Flavia rinasce grazie al Decreto Bellezza

Il Sindaco Alessandro Grando: “Il più bel regalo per i 50 anni di autonomia della città”

Ladispoli – Grazie al Decreto Bellezza Torre Flavia presto sarà oggetto di un importante restauro. Il progetto esecutivo, approvato dalla giunta Grando, infatti, è stato inviato, compreso di nulla osta, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri che provvederà ad istituire una commissione per la valutazione dei progetti.

“E’ il regalo più bello – commenta il sindaco Alessandro Grando – che faremo alla Città di Ladispoli per i 50 anni di autonomia comunale. Per il 7 maggio 2020 i lavori di consolidamento e ristrutturazione non saranno di certo terminati, ma stiamo lavorando per far sì che siano quantomeno avviati”.

“Siamo arrivati a questo risultato dopo un lungo iter burocratico iniziato con la partecipazione del comune al bando pubblicato dal Consiglio dei Ministri e dedicato proprio a strutture come Torre Flavia, che fanno parte della storia dei territori e che necessitano di importanti restauri”, conclude il sindaco.”

Grande soddisfazione per l’assessore ai lavori pubblici, Veronica De Santis: “Per la redazione del progetto, approvato dalla Giunta, sono stati fatti studi e indagini – spiega – per verificare se in tutto il mondo esiste una situazione simile a quella di Torre Flavia. E la risposta ovviamente è no: questo se per certi aspetti è un mancato contributo, per altri, soprattutto per chi fa ricerca e sperimentazione, è una grandissima opportunità. E’ stato contattato anche il team che ha lavorato sulla Torre di Pisa”.

“Insomma – conclude l’assessore De Santis -, è stato fatto un grande lavoro perché Torre Flavia merita di tornare ad essere splendida come era, merita di essere salvata e resa fruibile a tutte quelle persone che vorranno visitarla”.

(Il Faro online)