Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Torino-Lazio, semplice passerella di fine campionato

Le gare che contano per l'accesso alla Champions League e per non retrocedere in B, si giocheranno tutte alle 20.30

Torino – Torino e Lazio hanno poco o niente da dire a questo campionato che oggi, volge al termine. I giochi sono fatti. La Lazio vincendo la Coppa Italia, ha messo a tacere le qualificazioni all’Europa League e il Torino non può più sperare di entrare come settima forza di campionato nella coppa europea.

Di interessante oggi,  la giornata offre dalle 20.30 importanti scontri per l’accesso alla Champions League e per la rimanenza in serie A.

Atalanta-Sassuolo, Inter-Empoli, Roma-Parma, Fiorentina-Genoa, Cagliari-Udinese e Milan-Sassuolo: sono gare da cardiopalma per i tifosi che seguiranno le loro squadre, in quanto decreteranno le ultime qualificate in Europa (lotta aperta per il e posto che vale la Champions League) e quelle che scenderanno in B. In quest’ultimo caso  Fiorentina, Udinese, Empoli e Genoa, sono quelle che rischiano la retrocessione. Frosinone e Chievo, sono già state retrocesse.

Tornando all’unica partita del pomeriggio con inizio ore 15.00 tra Torino e Lazio, volendo trovare un interesse in questa gara, potremmo ricercarlo nella sfida tra Belotti e Immobile, tutti e due bomber nelle proprie squadre, il primo con 15 gol e l’altro con 14. Quindi, oggi, al di fuori di tensioni e risultati da ottenere a tutti i costi, i due attaccanti, potrebbero darsi battaglia per confermare, nel caso del primo il vantaggio e nel caso del secondo, tentare di superarlo.

Quello, invece di cui si parla molto in questi giorni, dalla serata della finale di Coppa Italia e che trova interesse da parte di molti, è la rivoluzione che sembrerebbe esserci in atto nella società biancoceleste.

Il silenzio di Simone Inzaghi, nel dopo partita del 15 maggio scorso, lascia spazio a molte interpretazioni, di certo, non positive per il proseguimento del Mister per il prossimo anno alla guida della Lazio. Così come le possibili uscite di Luis Alberto e Milinkovic-Savic. Insomma, subito dopo la bella vittoria della Coppa Italia da parte della Lazio, a tenere banco sembra più il mercato ed il prossimo futuro della società capitolina nata nel 1900.

striscione Curva NORD a De Rossi_2019_05_20Oggi è anche l’ultima partita di Daniele De Rossi con la maglia della A.S. Roma, che saluterà i propri tifosi allo stadio olimpico in occasione di Roma-Parma. Diciotto stagioni e seicento partite giocate con la maglia giallorossa e come si conviene ad ogni valido combattente e nello stile Lazio che da sempre distingue la tifoseria biancoceleste, la curva nord, lunedì scorso ha dedicato uno striscione al calciatore di sponda Romanista, con la seguente dedica: “La Nord saluta De Rossi, fiero e irriducibile nemico sul campo“.

 

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

 

MazzarriMazzarri – “Spero molto di chiudere bene quest’anno. Non mi è piaciuto come abbiamo perso a Empoli dopo un girone di ritorno come quello che abbiamo fatto. Voglio che i miei giocatori quando perdono ci stiano male. E’ stata la più brutta sconfitta di quest’anno e ci siamo rimasti male. Dobbiamo dimostrare che è stato un incidente di percorso anomalo. Affrontiamo una signora squadra e dunque sarà ancora più bello. Mi fa piacere sapere che anche domani ci sarà lo stadio pieno e che nel girone di ritorno c’è stato un incremento sostanzioso di tifosi. Vuol dire che abbiamo saputo ricreare l’entusiasmo. Voglio ringraziare tutti quelli che ci hanno seguito anche in trasferta dimostrando attaccamento e calore. Domani dunque deve essere una bella festa.” 

Simone Inzaghi_Simone Inzaghi – Il Mister della Lazio, segue la linea già tracciata la scorsa settimana subito dopo Lazio-Bologna ed anche questa settimana non rilascia dichiarazioni, sicuro nel pre-partita e quasi certo anche nel dopo partita. Evidentemente, le voci di mercato nascondono qualche verità che, presto capiremo meglio.

 

 

 

 

 

Le probabili formazioni

 

Bandiera TorinoTORINO (3-5-1-1): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meité, Ansaldi; Iago Falque; Belotti.

Allenatore: Mazzarri

 

SS LAZIOLAZIO (3-5-1-1): Proto; Bastos, Acerbi, Radu; Romulo, Parolo, Badelj, Jordao, Lulic; Cataldi; Immobile.

Allenatore: Simone Inzaghi

(Il Faro online)