Seguici su

Cerca nel sito

Europee 2019: la Lega si prende il X Municipio, M5S terzo dopo il Pd

La Lega premiata dal passaggio di Monica Picca e dalla disastrosa gestione del M5S. Il Pd sorpassa i pentastellati di duecento voti

Roma – Il Carroccio si prende Ostia: la Lega, infatti, con il voto delle Europee risulta essere il primo partito sul litorale.

Arriva il dettaglio del risultato del voto alle Europee e con esso si scopre il successo della Lega, soprattutto nelle periferie di Roma. L’exploit più interessante arriva dal X Municipio dove il partito del Carroccio consegue il 29,2% dei voti. Il Pd, nonostante Mafia Capitale e il conseguente commissariamento del X Municipio con tanto di arresto e condanna del presidente dem Andrea Tassone, risale la china e si piazza secondo con il 23,78%, sorpassando, anche se di poco più di duecento voti, il M5S (23,52%).

Tra le ragioni del primato della Lega incide sicuramente il passaggio dei “ribelli” di Fratelli d’Italia capeggiati da Monica Picca che ha trascinato con sè il suo storico gruppo politico, al quale si sono aggiunti i consiglieri municipali Piefrancesco Marchesi e Luca Mantuano.

Giuliana Di Pillo, presidente M5S del X Municipio, e Monica Picca della Lega ai tempi della sfida per la presidenza

Giuliana Di Pillo, presidente M5S del X Municipio, e Monica Picca della Lega ai tempi della sfida per la presidenza

Questo il dettaglio del voto nei vari Municipi di Roma.

Nel I Municipio (centro storico) e nel II (Parioli-San Lorenzo) il Pd sfonda con rispettivamente il 41,28% e 40,28%. Sono i due Municipi dove complessivamente i giallo-verdi vanno peggio: in centro la Lega è al 19,4%, mentre i pentastellati non raggiungono il 10%, mentre in II il M5s cala al 9%, con il Carroccio al 19,11%. Il Pd vince anche a Montesacro (III) con il 32,7% contro il 23,8% della Lega e il 16,8% del M5s, ma anche al Tiburtino (IV), dove però si assottiglia la distanza: 28,6% il Pd, 26,7% la Lega e oltre il 20,1% il M5S. Il ‘sorpasso’ leghista però arriva nelle zone popolari di Centocelle (V) e soprattutto nell’area di Tor Bella Monaca (VI): in V la Lega sfiora il 30%, il Pd al 25,8% e il M5S quasi al 20,5%, mentre in VI la tendenza è giallo-verde: la Lega primissima con il 36,7%, il M5S ‘risale’ al 24,85% – miglior risultato cittadino – mentre il Pd deve accontentarsi del 17,5%. Tiene bene invece il partito di Nicola Zingaretti all’Eur (IX Municipio), dove supera il 30,7%; la Lega è al 23,5% circa, mentre i pentastellati vanno meglio della media cittadina, al 18,2%. Ottimo risultato dem anche a Monteverde (XII), con il 37%, la Lega al 22,41% e il M5s che scende al 14,7%, mentre all’Aurelio (XIII) il Pd vince di una incollatura sulla Lega (28,85% contro 28,23%, circa 300 voti di differenza). Riguardo agli altri partiti: il XV (Cassia-Flaminia) premia FdI con il miglior risultato cittadino, 10,62%; qui va bene anche Forza Italia, quasi al 9,2%; buoni consensi per gli azzurri anche ai Parioli, con l’8,56%. Bene il partito di Giorgia Meloni anche all’Eur.

Evidentemente i tempi dello slogan leghista “Roma ladrona” sono ormai lontani e dimenticati.