Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino-Parco Leonardo, autobus rotti e corse saltate: la rabbia dei pendolari

Acqua dal manicotto appena riparato, il conducente fa scendere tutti. Poche settimane fa un altro disservizio, come ad aprile...

Fiumicino – Ennesima serataccia, quella di qualche giorno fa, per i pendolari: saltata la corsa delle 19.37 che collega Fiumicino paese con Parco Leonardo. Il motivo? Acqua dal manicotto.

“E’ rotto, bisogna scendere. Perde acqua dal manicotto”, l’annuncio laconico dell’autista ai passeggeri. Sguardi attoniti, sconforto generale. Salta la coincidenza col treno per Roma delle 20.02. La corsa successiva sarebbe partita più di mezzora dopo, alle 20.10 e il treno successivo per la Capitale non sarebbe passato prima delle 20.47. In altre parole, prima delle 21.30, i pendolari romani non sarebbero rientrati a casa. Sempre se non avessero incontrato altri intoppi.

Da quanto trapela, il mezzo era stato oggetto di riparazione già giorni prima, ma il problema si è ripresentato. Dunque l’annuncio finale: il mezzo torna al deposito. E, nel frattempo, i pendolari stanchi, cercano alternative per raggiungere la stazione di Parco Leonardo.

Non è la prima volta che un bus rotto manda su tutte le furie chi deve raggiungere la stazione o il centro commerciale. Solo poche settimane fa, sempre la corsa delle 19.37 saltò a causa del malfunzionamento della pedana per i disabili che non ha consentito la discesa di una ragazza costretta in sedia a rotelle.

Ad aprile, in più occasioni, il bus che sosta in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa era spento, senza autista e con le porte chiuse. Nessun cartello o comunicazione che ne indicasse i motivi. Solo alla corsa successiva, dopo quasi quaranta minuti di attesa, chiedendo lumi all’autista, tutte le ombre si dileguarono: “E’ rotto”.

(Il Faro online)