Seguici su

Cerca nel sito

Icpl a Civitavecchia, perfezionata la vendita. Cozzolino: “Fu saggio non revocare la concessione”

Il sindaco: "Siamo convinti che finché la politica rimarrà lontano da Icpl, non ci saranno i problemi che hanno afflitto la struttura fino ad oggi"

Civitavecchia – “Con la firma dell’atto notarile si è perfezionata la procedura di cessione del ramo d’azienda Icpl alla società Cfft che mesi fa presentò offerta a quello che fu l’ottavo esperimento d’asta. Fortunatamente l’amministrazione attualmente in carica non ha ascoltato i ‘consigli’ di chi a breve dovrebbe amministrare la città e che invocava la revoca della concessione: la conseguenza sarebbe stata la retrocessione al Comune di un bene gravato da quasi 60 milioni di ipoteche. Ipoteche che sono state cancellate (come prevede la legge fallimentare) dalla vendita del bene”.

Lo dichiara il sindaco uscente di Civitavecchia, Antonio Cozzolino, che in una nota aggiunge: “C’è da ricordare inoltre che il compendio Icpl venne costruito con soldi del Cipe oltre che con risorse comunali. Il comune poi venne man mano estromesso dalla proprietà della piattaforma logistica e passato nelle mani di chi la condusse al fallimento”.

 “Grazie alla collaborazione col la sezione fallimentare del tribunale di Civitavecchia e con la curatela, si è messo il punto ad un’altra triste pagina cittadina, salvaguardando i livelli occupazionali e ridando prospettiva ad una delle strutture produttivamente più importanti della città“, prosegue il primo cittadino.
Che conclude: “Siamo convinti che finché la politica rimarrà lontano da Icpl, non ci saranno i problemi che hanno afflitto la struttura fino ad oggi. Colgo l’occasione per ringraziare la segreteria generale e gli uffici del Comune per l’ottimo lavoro svolto”.
(Il Faro online)