Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, schiacciato da un cancello: bambino in fin di vita

Un bambino è stato travolto da un cancello staccatosi dai cardini in una stradina davanti alla scuola calcio di Totti. Vigili del fuoco per estrarlo dalla struttura

Ostia Antica – Il cancello è crollato improvvisamente, i cardini hanno ceduto e la pesante struttura di ferro ha schiacciato il bambino che si trovava lì di fronte, a due passi dai campi della scuola calcio di Totti. Un’eliambulanza l’ha trasportato in codice rosso al Policlinico Gemelli (leggi le sue condizioni dopo 24 ore).

Ore d’ansia per le sorti di un bambino di 5 anni che intorno alle ore 18,20 è stato travolto da un cancello di ferro staccatosi dai cardini. E’ accaduto in una traversa di via Luigi Pernier, esattamente in via Antonio Rivautella, nel quartiere della Longarina. Nel caseggiato disteso tra le Idrovore e la via Ostiense, si trovano il complesso sportivo della famiglia Totti, sede in questi giorni del torneo Mundialido tra compagini di immigrati.

Il cancello della tragedia posto sotto sequestro dalla magistratura

Il cancello della tragedia posto sotto sequestro dalla magistratura

Il corpicino del ferito, secondo le prime notizie trapelate dai soccorritori, sarebbe rimasto incastrato sotto il cancello e per questo sul posto, insieme con l’equipaggio di un’ambulanza, anche i vigili del fuoco per sollevare la pesante struttura metallica e liberare il piccolo dalla morsa. Il piccolo è stato trasferito in eliambulanza al Policlinico Gemelli: l’elicottero è stato fatto atterrare proprio su uno dei campi della Totti Soccer School, limitrofi alla stradina dopo che è stato sospeso il torneo.

Le condizioni del bambino destano preoccupazioni: ha riportato una sindrome da schiacciamento toracico e un trauma cranico. E’ stato ricoverato in codice rosso e la prognosi è riservata. È ricoverato nella terapia intensiva pediatrica del policlinico Gemelli.

La strada è chiusa, i vigili urbani impongono deviazioni sulle vie alternative e i carabinieri tengono lontani i curiosi. La magistratura ha disposto il sequestro del sito: da un esame sommario sembra si tratti di un cancello motorizzato. Andranno stabilite le cause dell’improvviso cedimento.