Seguici su

Cerca nel sito

Viminale: “Contro le mafie 115 arresti in una settimana”

Il ministro Salvini: "Combattiamo la criminalità organizzata con i fatti"

Roma – Sono 115 le persone arrestate nell’ultima settimana per operazioni antimafia sull’intero territorio nazionale da parte di polizia, carabinieri e guardia di finanza, con il coordinamento delle Direzioni distrettuali antimafia e delle procure.

E’ quanto fa sapere il Viminale. Omicidio, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione aggravata dal metodo mafioso, traffico internazionale di droga e detenzione illegale di armi sono i reati contestati ai diversi clan decapitati da Caserta a Capua, da Torre Annunziata a Roma, dalla Sicilia alla Puglia, con ben 50 arresti nel foggiano.

Ringrazio le forze dell’ordine, i magistrati e i prefetti di frontiera che ogni giorno contribuiscono in modo decisivo a ripulire l’Italia dai criminali – ha commentato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini -. I risultati confermano che preferiamo l’antimafia dei fatti a quella delle parole. In un anno di governo – e ne sono orgoglioso – abbiamo rafforzato l’Agenzia per i beni confiscati e sequestrati, assunto donne e uomini in divisa, acceso telecamere, sostenuto i sindaci, dato fondi per la prevenzione, attaccato le piazze di spaccio”.

Nel decreto sicurezza bis abbiamo proposto la norma spazza-clan, per velocizzare le notifiche ai condannati. Abbiamo ufficializzato il programma di assunzioni per le forze dell’ordine in tutte le province italiane. Alle critiche e agli insulti, rispondiamo con i risultati“, conclude il Ministro.

(Il Faro online)