Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

In ricordo di Elena e Noemi, il 23 giugno amichevole all’Anco Marzio

Sulla Buona Strada. La manifestazione organizzata dalla Dinamo Ostia. Raccolta fondi per le buche del Municipio. Ospiti le mamme delle due ragazza vittime degli incidenti stradali

Ostia – Dal titolo “Sulla buona strada“, domenica 23 giugno, dalle ore 14.00 si disputerà presso lo Stadio Anco Marzio di Ostia (Ostiamare), il triangolare di beneficenza dedicato alle due giovani ragazze vittime della strada.

Un pomeriggio di sport e solidarietà organizzato dalla ASD Dinamo Ostia, squadra di calcio popolare del litorale romano, con la finalità di portare avanti la battaglia della sicurezza stradale ancora troppo trascurata e messa in secondo piano dalle istituzioni.

Occorre un semplice giro ad Ostia o per il X Municipio per accorgersi quanto la strada sia diventata un pericolo mortale per automobilisti, motociclisti e ciclisti. L’evento è completamente gratuito, ma sarà possibile donare il proprio singolo contributo presso l’apposito stand posizionato all’esterno del rettangolo di gioco. Il ricavato della raccolta fondi sarà interamente donato in beneficenza con il fine di migliorare l’impianto di viabilità del Municipio, secondo le disposizioni delle madri di Elena e Noemi.

Ospiti e squadre partecipanti

Graziella Viviano e Cinzia Carrozza, mamme di Elena e Noemi, daranno il calcio d’inizio al torneo che oltre alla Dinamo Ostia vedrà protagoniste in campo la Nazionale Italiana Poeti e una rappresentativa della Stampa A.S. Roma. A presentare l’evento non poteva mancare la storica voce di Roma, Carlo Zampa, coadiuvato da Patrick Vom Bruck. All’evento parteciperà anche uno storico ex giocatore della A.S. Roma.

L’appello dell’ASD Dinamo Ostia

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Dinamo Ostia è una realtà di calcio popolare attiva sul territorio del X Municipio dal 2015. Ha una squadra di calcio a 11 maschile e una squadra a 5 femminile. Il calcio che gioca rientra nello spirito del calcio sociale che sta crescendo sempre di più in Italia e in Europa: un modo di vedere il gioco del pallone non solo attraverso le solite attività sportive, ma tramite un impegno dei calciatori e delle calciatrici sul territorio di appartenenza. Un impegno sociale, appunto. La Dinamo Ostia negli anni si è impegnata non solo in campionati amatoriali, ma ha anche organizzato eventi, progetti e manifestazioni sociali che avessero il calcio semplicemente come mezzo di aggregazione al fine di poter contribuire alla crescita del territorio. Questo è per noi il senso dello sport: poter aiutare il prossimo, indipendentemente da chi esso sia. Lo abbiamo fatto, lo facciamo e continueremo a farlo con un campo da gioco sotto le nostre scarpe.

Il 23 giugno sarà un altro passo importante per noi e speriamo per il nostro territorio. A circa un anno da quando Elena e Noemi se ne sono andate, morire per colpa di una buca, di una radice sporgente o di un guardrail killer non è un ricordo, anzi. E’ ancora una realtà costante, invariata. Talmente ripetuta che ci sembra normale. Non lo è e non lo dovrà mai essere. L’unica opzione è quella di una viabilità sana, che non metta in pericolo di vita coloro che percorrono le strade. Sarà dunque una bella occasione per tutti i cittadini del X Municipio che vogliono fare qualcosa per il loro territorio.

Con la partecipazione attiva avremo la possibilità di raccogliere fondi per un progetto destinato alla sicurezza delle strade. In base all’ammontare della raccolta individueremo e segnaleremo i punti dove intervenire al fine di sanare le zone di pericolo. Tutto in coordinazione con il Municipio e ai cittadini parte diligente per il loro territorio.

(Il Faro on line)