Seguici su

Cerca nel sito

L’Italia parte col botto, 2 a 1 con l’Australia

Doppietta dell’attaccante Bonansea. Rimonta eccezionale sulle avversarie e a tratti con sofferenza. Si accendono le fasce e le Azzurre vincono. 3 punti in girone

Il Faro on line – E alla fine l’Italia ha trionfato. Due gol all’Australia in una partita divisa a metà. Dopo il gol delle Matildas in apertura, tanta la sofferenza delle Azzurre che poi hanno reagito. Infatti, è arrivato il pareggio di Barbara Bonansea che poi ha raddoppiato in chiusura in partita.

Un recupero con il cuore in gola, fino alla fine. Doppietta per l’attaccante bianconera che ha portato l’Italia a vincere nella gara di esordio. In testa al Girone C per il momento. Dopo alcuni accorgimenti tattici di Mister Bertolini, l’Italia è riuscita a respirare a livello tattico e a giocare in modo fluido.

E’ arrivato al ’55 il pareggio, allora. Uno splendido gol di fantasia e nessuna paura per l’azzurra numero 11. Ha rubato palla sulla trequarti e scartando tre avversarie, ha messo a segno l’1 a 1 tricolore. Sotto all’angolino destro il pallone filtrante ed è esplosa la gioia della Nazionale Italiana.

Ha insistito la Bonansea per tutti i restanti 45 minuti più recupero. Sempre cercata dalle compagne. Al ’56 di nuovo la giocatrice azzurra si faceva vedere davanti, ma non agganciava un assist in mezzo alle avversarie. Saliva in cattedra poi l’estremo difensore Giuliani, che ha salvato la porta dell’Italia in più di un’occasione e con il ginocchio dolorante. Più tardi un filtrante in area di Bergamaschi non trovava Bonansea pronta. Ma l’Italia c’era. E l’ha dimostrato. Ecco allora un pressing aggressivo dell’Italia, senza perdere le distanze dalle marcature e dalle avversarie.

Si faceva vedere Girelli in mezzo. Metteva ancora per Bonansea. Bloccava l’Australia e la giocatrice azzurra tirava sul portiere. Ma era fuorigioco all’80. Tanti fischiati, a discapito delle Azzurre. E quel gol della Sabatino, cercato in due occasioni, era una gioia spezzata in gola. Niente convalida per quel tiro raso terra sul lato, dopo il palo preso. Ma solo rimandata la felicità incontenibile. Nel frattempo reagiva l’Australia e all’88 si proponeva in avanti. Ancora Carpenter crossava in area, tuttavia in ombra nel secondo tempo, grazie al contenimento della nuova entrata Bartoli, e Giuliani in uscita metteva alto su respinta. Poi ecco l’assist insidioso in area per Kerr, sulla quale respingeva Gama. Al 4’ di recupero, ecco il lieto fine della partita.

Su una punizione sul fondo, di lato, l’Italia faceva sua la partita. Cross in area ed ecco Bonansea di nuovo pronta. A scivolare in rete, accompagnando la traiettoria del pallone. 2 a 1 sul lato opposto del calcio piazzato. Esplodeva di gioia la panchina azzurra. E non solo. Tutte a festeggiare con Bonansea, felicissima a fine partita: “Abbiamo reagito e abbiamo tessuto la partita che meritavamo. Sono davvero molto contenta”. Ha detto l’attaccante goleador ai microfoni di Raisport.

Anche Mister Bertolini non trattiene la sua soddisfazione: “Siamo partite male – ha precisato – ma la squadra ha reagito al secondo tempo – ha aggiunto -. Ragazze fantastiche. Con una squadra così, si vince sempre”. Commentando l’ondata di affetto ricevuta dai tifosi italiani ha concluso, sempre su Raisport: “Grazie a tutti. Sono stati una spinta in più”.

Chiude allora in testa al raggruppamento di appartenenza l’Italia. 3 punti e tutti meritati. Prossima partita con la Giamaica il prossimo 14 giugno.

Foto : Nazionale Femminile di Calcio Facebook