Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia, il CeSiVa risponde all’appello della Cri

Al Centro di Simulazione e Validazione dell’Esercito raccolta annuale di sangue a cura della Croce rossa italiana.

Civitavecchia – Nei giorni scorsi, presso il Centro di Simulazione e Validazione dell’Esercito (Ce.Si.Va.),  si è svolta una attività di donazione di sangue in collaborazione con la Croce Rossa Italiana (Cri).

Volontari appartenenti al personale militare e civile del Ce.Si.Va., si sono recati presso l’autoemoteca, all’interno della Caserma “Giorgi”, allestita dalla Cri e gestita da personale medico e infermieristico dell’unità raccolta sangue “Area Metropolitana Roma”.  Il tutto coordinato dal Supporto sanitario e logistico Croce Rossa Italiana del Comitato  di Civitavecchia.

La donazione ha consentito la raccolta di  14 sacche di sangue. Assunta Esposito, l’ispettrice della Cri di Civitavecchia, ha  definito ottimo ed oltre le aspettative il risultato raggiunto.

Continua e si rafforza, il connubio tra la città Civitavecchia e l’Esercito Italiano. Il personale militare e civile  del Ce.Si.Va., ha risposto all’appello della Croce Rossa Italiana, dando prova di profondo senso civico e dimostrando concretamente di essere prima buoni cittadini e poi buoni soldati, uomini dello Stato pronti a dare il proprio contributo per la collettività con altruismo e generosità.

Le donazioni rientrano in un progetto di raccolta annuale di sangue a cura della Cri, nel caso specifico a favore del Centro Trasfusionale dell’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini di Roma.