Seguici su

Cerca nel sito

Putin arriva a Roma: centro blindato e divieto di manifestazioni

Incontri con le Istituzioni in Vaticano e al Quirinale, poi la cena di stato a Villa Madama

Roma – Una ‘green zone’ nel centro di Roma per la visita del presidente russo Vladimir Putin, in programma giovedì 4 luglio. Nell’area di sicurezza, che scatterà mercoledì sera, non saranno consentite manifestazioni o altri tipi di contestazione. E’ una delle misure di sicurezza previste per la visita di Putin che atterrerà a Fiumicino giovedì poco dopo le 12.30.

La ‘green zone’, che sarà attiva fino alle 7 di venerdì, abbraccerà ad ampio raggio il centro della Capitale: da piazza Venezia a piazza del Popolo, ma anche Lungotevere in Augusta, Porta Pinciana, via dei Fori Imperiali, piazza del Campidoglio, fino a Castro Pretorio, Corso Italia, piazza del Cinquecento e via Merulana.

Controlli e bonifiche scatteranno già dal giorno precedente all’arrivo di Putin in tutte le zone interessate dalla visita del presidente. Massima attenzione ai tragitti che percorrerà il corteo presidenziale.

Il programma della visita

Dopo l’atterraggio a Fiumicino, Putin farà rotta verso il Vaticano, per incontrare Papa Francesco (terzo incontro tra i due). intorno alle ore 13.15. Poi il trasferimento al Quirinale per la colazione di lavoro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Quindi il summit a Palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte. Dopo la conferenza stampa congiunta, il passaggio alla Farnesina per il Forum di dialogo italo-russo e cena istituzionale sempre con il presidente del Consiglio a Villa Madama, prima della partenza alla volta di Mosca. Il programma è ancora da confermare e potrebbe subire modifiche.

(Il Faro online)