Seguici su

Cerca nel sito

“Centro storico mobile” a Gaeta, Acampora: “Frutto di un lavoro di squadra”

Acampora: "Dobbiamo puntare a sviluppare la cultura dell’utilizzo del mezzo pubblico. Il Centro storico mobile è un primo passo importante per Gaeta."

Gaeta – Da domani, fino al termine della stagione estiva 2019, a Gaeta prenderà il via “Centro storico mobile”, il servizio navetta promosso dal Comune in collaborazione con ConfCommercio Lazio Sud-Gaeta, M.A.M. Consorzio Memorieartemare e HostIn Gaeta  (Leggi qui).

E il presidente di Confcommercio Lazio sud Giovanni Acampora commenta così il risultato: “Il Centro storico Mobile non è altro che il frutto di un lavoro di squadra. Quando c’è sinergia tra Amministrazione comunale e le Associazioni di categoria il successo è assicurato.

Confcommercio Lazio Sud non poteva che accogliere positivamente l’iniziativa e dare la sua massima disponibilità nella realizzazione. E’ un altro obiettivo raggiunto che ci inorgoglisce e ci spinge a fare sempre meglio. Dobbiamo puntare a sviluppare nella gente la cultura dell’utilizzo del mezzo pubblico. Il Centro storico mobile è un primo passo importante messo in campo dal Comune di Gaeta”.

“Non posso che essere più che soddisfatta – ha sottolineato il vice presidente Ascom Gaeta Paola Guglietta  per aver contributo all’attivazione di un servizio che avrà ricadute più che positive su residenti e turisti. Gaeta aveva necessità di fronteggiare questo tipo di emergenza e il Centro storico mobile è la risposta giusta per agevolare gli spostamenti e anche per far conoscere le nostre bellezze”.

“Finalmente ci siamo – ha concluso il presidente del Consorzio MAM David Vecchiariello -. Il Centro storico mobile ha preso finalmente il via. Il servizio sarà attivo da domani per tutta la stagione estiva e sono convinto che sarà un successo. E’ questo un modo per stimolare residenti e turisti a parcheggiare la propria auto privata e a utilizzare il mezzo pubblico, che serve tutto il territorio con orari che coprono tutta la giornata. Dalla mattina fino a tarda sera”.

(Il Faro on line)