Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Sinisa Mihajlovic: “Ho la leucemia, userò la tattica del calcio per vincere”

Lo ha svelato l’allenatore del Bologna poco fa in conferenza stampa. Una grave malattia scoperta in questi ultimi giorni. Resterà alla guida della squadra. Commosso e colpito, comincerà le cure martedì

Il Faro on line – Lo ha detto lui stesso in conferenza stampa. A Casteldebole poco fa, sede del ritiro del Bologna, Sinisa Mihajlovic ha svelato il mistero sulle sue condizioni di salute.

Ha la leucemia l’allenatore del Bologna. E il Bologna lo conferma alla guida della squadra. In segno di fiducia umana e sportiva. Comincerà le cure martedì prossimo e Sinisa non teme la malattia: “Non ho paura e non vedo l’ora di cominciare le cure. Dirò che avrò vinto anche questa battaglia”.

Un fulmine a ciel sereno le dichiarazioni del mister rossoblu. Ha passato ore difficili dopo il responso dei medici. Pianti, pensieri e riflessioni. Tutta la vita  che ti passa davanti. Lo ha detto apertamente Mihajlovic. E la platea della conferenza stampa, colpita dal silenzio improvviso del mister, scosso dalla notizia della sua malattia, ha applaudito in segno di affetto.

Ma non si arrende da vero guerriero nello sport, come nella vita: “Si è detto che avevo la febbre, non era vero. La cosà più difficile è stato convincere mia moglie che fosse così”. Lo dichiara anche il Dott. Gianni Nanni, responsabile del Servizio di Traumatologia dello Sport del Centro di Riabilitazione per lo Sport Isokinetic di Bologna: “Scusateci per la bugia, il mister non ha nessun sintomo. Si è presentato in ritiro con un problema tipico di uno sportivo dopo le vacanze. Abbiamo fatto una risonanza ed è emerso un segnale a livello osseo da indagare”.

Nelle ultime ore, prima di questo pomeriggio, le notizie si erano susseguite sulle condizioni di salute del mister del Bologna. Emergeva una certa gravità, ma ancora non si era avuta conferma della tipologia della malattia: “Tutti pensiamo di essere invincibili – ha proseguito in conferenza Mihajlovic – l’unica cosa da fare è prevenire”.

Dovrà interrompere la sua attività di allenatore Sinisa, per permettere alle cure di agire: “Starà vicino alla squadra Sinisa – ha ribadito Nanni – le cure permettono oggi di guarire in tempi brevi”. Ancora non si conosce il grado di leucemia che ha colpito Mihajlovic: “Non possiamo dire però quanto tempo ci vorrà – ha proseguito il medico rossoblu – non conosciamo il tipo di leucemia. Ma il mister tornerà più forte di prima”.

Ha ricevuto centinaia di messaggi l’allenatore. Non ha risposto personalmente, ma ha ringraziato quanti si sono spesi per dimostrargli il loro affetto: “Combatterò per tutti coloro che mi vogliono bene”. Ha detto Sinisa rotto dalla commozione: “Devo usare la stessa tattica che uso nel calcio, per vincere. Ai miei giocatori ho detto di farlo sempre in campo”. Ha ribadito.

Si stanno moltiplicando le dichiarazioni di amici del calcio e di addetti ai lavori, in appoggio alla vicenda umana di Sinisa. Tutti con lui, a lottare per la vita. Tra di essi, Roberto Mancini ha dichiarato: “Sei troppo forte. Questo ti fa un baffo e poi dobbiamo giocare a padel”. Ha scritto il Ct azzurro sulla sua pagina ufficiale Instagram.

Forza Sinisa, torna presto.