Seguici su

Cerca nel sito

Universiadi, la cerimonia di chiusura nel ricordo di Pietro Mennea

Tra poco inizierà il rush finale della manifestazione internazionale della Campania, dedicata agli studenti atleti universitari. L’evento dedicato a Mennea chiuderà i battenti ricordando il grande campione dei 200 metri

Il Faro on line – Quando Mennea conquistò il record sui 200 metri studiava Scienze Politiche. Studiava all’Università di Bari e da lì in avanti sarebbe diventato una leggenda in pista e sui banchi di scuola.

Nel 1972 in Messico, la Freccia del Sud registrò quel record sul mezzo giro di pista che in Europa è ancora imbattuto. Il suo 19”72 ha retto per 17 anni nel mondo e tutti ancora oggi si inchinano alla sua figura importante di atleta e di persona. Un simbolo per lo sport italiano e per quello universitario. Ecco perché questa sera allo Stadio San Paolo, ci sarà anche lui. Sarà presente il suo ricordo durante la cerimonia di chiusura delle Universiadi di Napoli che ha visto l’Italia vincere tante, tantissime medaglie.

Sono state dedicate proprio a Pietro queste Universiadi della magia della Campania e dell’eleganza italiana. Del talento tricolore, di portare nel mondo eccellenze. Non solo sportive. Ma pure sportive. E allora eccole le 44 medaglie italiane a brillare in bacheca. Sesto posto nel medagliere per gli azzurri. Immagini, ricordi, emozioni e vittorie. Giovani atleti che negli anni che verranno faranno parlare di loro. Studenti modello, che all’Università portano poi quei valori imparati in gara. E anche Pietro lo fece. Prese 4 lauree e tante medaglie di cui essere orgoglioso. Come l’oro olimpico di Mosca e ancora nei 200 metri. Un 1980 da incorniciare per l’Italia. Come probabilmente lo sarà per Napoli questo 2019. In una regione come la Campania, in cui lo sport è praticato al di sotto delle aspettative, l’evento internazionale che terminerà tra alcune ore, porterà sicuramente virtuosità anche nelle iscrizioni. Una delle eredità di una manifestazione del genere sul territorio in cui viene ospitata.

Anche Manuela Olivieri sarà presente. Moglie di Pietro e divulgatrice instancabile. Anche lei insieme a tutto lo sport del mondo universitario, si emozionerà ancora forse. Come succede sempre, probabilmente. Quando la figura di Mennea sarà ancora ricordata. Nel suo mondo dello sport. E in quello universitario, dove Pietro per 4 volte ha vinto la sua medaglia da studente.