Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, E. Ludovici (ClGpA): “Facciamo chiarezza sulle locazioni immobiliari comunali”

Il Consigliere della Lista Civica "Con la Gente per Ardea", approfondisce i procedimenti messi in atto dall'amministrazione per il trasferimento degli uffici Comunali

Ardea – La giunta comunale di Ardea si impegna a prendere in locazione l’immobile sito in località Rio Verde, della società Rio Verde “Real Estate s.r.l.” al fine di poter trasferire gli uffici comunali nel plesso di cui sopra.

La locazione avrà inizio il giorno 01.12.2019. Con questo atto preliminare di locazione, la giunta comunale di Ardea delibera “Approvazione atto preliminare di locazione” con delibera n. 64 del 04.07.2019.

La giunta municipale di Ardea ha tralasciato alcuni particolare molto importanti :

– Al punto 3 dell’atto preliminare di locazione risulta quanto segue:

Idoneità e gradimento:

– “Il conduttore ( Il Comune di Ardea) , visitato l’immobile, dichiara di conoscerlo e che è idoneo all’uso da lui prescelto, il locatore dichiara l’idoneità riguardo alle autorizzazioni amministrative connesse a tale uso: lo prenderà perciò in consegna nello stato di fatto in cui si trova, ad eccezione dei lavori concordati al punto 6”.

Come può la giunta dichiarare sul preliminare che lo stabile è idoneo se mancano tutti i documenti dello stabile come scritto al punto 6 dell’atto preliminare di locazione?

Al punto 6 dell’atto preliminare di locazione si legge quanto segue: “Di seguito alla sottoscrizione dell’atto preliminare di locazione la parte locatrice si impegna ad eseguire i lavori di completamento sull’immobile sino all’ottenimento dell’agibilità. La parte locatrice si impegna altresì a concludere i suddetti lavori entro la data di inizio del rapporto lavorativo , a seguito di sottoscrizione di regole di contratto. Tutta la documentazione relativa alle certificazioni impianti verrà fornita entro la data dell’inizio rapporto di locazione. Diversa documentazione (certificazione dei vigili del fuoco) verrà prodotta entro dicembre 2020”.

Dopo aver letto questi due articoli del preliminare si deduce che lo stabile necessita di lavori di completamento pertanto non è ultimato e al momento non c’è l’agibilità, allo stesso punto si evince che l’amministrazione comunale inizia il rapporto di locazione senza le certificazioni dei vigili del fuoco che verranno consegnate entro il 2020.

E’ stato redatto un atto preliminare di locazione senza avere in regola lo stato dei luoghi, senza agibilità e senza certificazione dei vigili del fuoco.

Vi rammento che a gennaio 2019 con protocollo n. 3657 del 21.01.2019 ho protocollato un accesso agli atti su quel fabbricato per sapere se c’era l’agibilità urbanistica prevista per legge, allaccio del fabbricato in pubblica fognatura, accatastamento del fabbricato, collaudo sismico depositato al genio civile, certificato di conformità elettrico alle norme di settore , certificato prevenzione incendi per fabbricati pubblici, valutazione rischi ai sensi del dlgs. 81/2008, etc..

Ad oggi a quell’accesso agli atti non ho ricevuto risposta, pertanto deduco che gli atti non ci sono, e l’atto preliminare al punto 6 lo conferma mentre se ci sono i documenti e non mi sono stati consegnati, c’è omissione di atti d’ufficio.

Mi chiedo e chiedo al Segretario Generale del Comune di Ardea perché si fa un atto preliminare di locazione se il fabbricato non ha la benché minima regolarità ad oggi ? Si possono prendere in locazione dei locali quando la documentazione dei vigili del fuoco verrà prodotta entro dicembre 2020?

Parlando di conti scottiamoci un po’: “750.00,00 in sei anni con applicazione dell’IVA esente”. Questo riporta l’atto preliminare.

– euro 100.000,00 dal 01.12.2019 pagamento mensile anticipate 8.334,00;

– euro 130.000,00 dal 01.12.2020 pagamento mensile anticipato 108.34,00;

Voglio ricordare che Ardea è in dissesto finanziario, e qui si evince l’ aumento dei canoni di locazione quando non si possono spendere soldi per le locazioni degli uffici in quantità superiore a quella attuale.

Sul preliminare si parla di risparmiare 25.000,00 euro dell’archivio concesso ad una società esterna. Come si risparmiano i soldi euro 25.000 ,00 dei costi di gestione dell’archivio che verrà gestito mediante diverse modalità? Quali modalità? Come?

Il comune di Ardea non ha risorse umane per poter impegnare personale all’interno di un archivio che oggi viene gestito da una ditta esterna, quindi l’archivio rimarrà alla ditta esterna perché non c’è personale per fare diversamente, ancora bugie i 25.000,00 di euro, non andranno risparmiati ma vanno ricercati nel bilancio, qual è il risparmio dell’amministrazione? Di quale risparmio si parla? Perché tante parole senza fatti?

I parcheggi dove verranno ubicati nella nuova struttura località Rio Verde? Con quale mezzo pubblico si arriva presso gli uffici comunali? I cittadini che non hanno mezzi di locomozione, come raggiungeranno i nuovi uffici comunali in una sede dislocata come la località Rio Verde, gli anziani come arriveranno presso gli uffici? Ci saranno navette che collocheranno la sede comunale?

E’ prevista una riqualificazione del centro storico? E’ necessario informare i cittadini su cosa si vuole fare Gli uffici del Sindaco verranno spostati insieme agli altri uffici comunali? La casa comunale verrà ristrutturata? Nella commissione urbanistica di marzo 2019, alcuni membri della minoranza avevano fatto una proposta che non è stata vagliata dall’amministrazione e in questa decisione la minoranza non è stata coinvolta minimamente.

La minoranza aveva richiesto di prendere atto della delibera con i poteri del consiglio comunale del commissario straordinario unico atto discutibile al momento.

Chiedo al Sindaco di Ardea un’Assemblea Cittadina, presso la Sala Consiliare per informare la cittadinanza su questa scelta fuggiasca che mette in difficoltà commercianti e cittadini, i cittadini cercano risposte e vogliono delucidazioni in merito a questa scelta visto che la scelta non è solo del primo cittadino ma riguarda l’intera comunità.

Il Sindaco dovrà spiegare le azioni che intraprenderà, dove sta il risparmio di soldi pubblici, chi metterà a gestire l’archivio visto la mancanza di risorse umane.

Quali opere di riqualificazione sono state preventivate e verranno messe in atto dall’amministrazione per il centro storico di Ardea.

Gli uffici istituzionali di Via Garibaldi 5, verranno spostati? Sicuramente si, perché presumo che sono pericolanti per gli impiegati, saranno pericolanti anche per l’amministrazione comunale, per i cittadini, per tutti coloro che li frequentano.

Sindaco diciamo ai cittadini tutta la verità, non diamo lo zuccherino ogni volta per far credere ai cittadini, una favola con un lieto fine, che lieto fine non è.

Chiederò alle sedi competenti, la validità, la conformità dei metodi, delle procedure e delle azioni che l’amministrazione sta mettendo in atto sul trasferimento degli uffici comunali.

Lo dichiara il Consigliere comunale “Con la Gente per Ardea”, la Dott.ssa Edelvais Ludovici.

(Il Faro on line)