Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, il M5S: “Chiediamo la rimozione del murales a Lido Nord”

Dopo aver dato il patrocinio al murales della stazione, il M5S ci ripensa: "Difforme dal progetto"

Ostia – Il M5S chiederà la rimozione del murales “manifesto” della Sinistra dalla facciata della stazione Lido Nord.

Dopo le perplessità sollevate dal nostro articolo, il capogruppo del M5S in X Municipio, Antonio Di Giovanni, ha annunciato che chiederà la rimozione del murales. Patrocinato dal X Municipio, quello che abbiamo definito il Pantheon della Sinistra di Ostia, “non corrisponde al progetto concordato“.

Ecco la nota firmata da Di Giovanni. “Il gruppo consiliare M5S del X Municipio chiede a chi ha realizzato il murales sulla parete della stazione Lido Nord, di rimuoverlo immediatamente e sostituirlo con quello corrispondente al progetto che è stato presentato in Municipio. In tale progetto infatti si parla della realizzazione di “volti universalmente riconoscibili, come simbolo della lotta alla mafia e alle ingiustizie sociali, tra i quali Peppino Impastato, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Pier Santi Mattarella, Giancarlo Siani ed altri, affiancati da ritratti generici di cittadini comuni, giovani e studenti, simbolo del futuro del territorio”. Dispiace constatare che le proposte raccolte dall’Associazione a.DNA durante alcuni incontri aperti con associazioni, collettivi, esperti di storia e studenti del territorio, siano state disattese e che l’opera finale, che rappresenta il simulacro della Sinistra del territorio, sia tutt’altro rispetto al progetto proposto. Questa Amministrazione sta incentivando la Street Art come forma di rivalutazione del decoro urbano, ma non svolgerà il ruolo di sponda a certi nostalgici di partiti di qualunque tipo, che cercano di appropriarsi di grandi temi che, al contrario, non sono appannaggio di nessuno, se non della collettività”.

Sulla vicenda la capogruppo della LegaMonica Picca, ha presentato un’interrogazione nella quale si chiede “con chi si sia concertata l’individuazione dei 21 volti raffigurati, considerando che tale argomento non è mai stato discusso nella Commissione Politiche Giovanili“.