Seguici su

Cerca nel sito

Meeting di Savona, Jacobs fa 10”03 sui 100 metri: “Voglio il record”

Un tempo importante per abbattere il muro dei 10 secondi e scendere ancora di più. L’atleta delle Fiamme Oro prosegue la scia positiva sulla distanza regina. Anche Tortu fece lo stesso tempo prima del record di Madrid

Il Faro on line – Al 33° Meeting internazionale Città di Padova, corre sempre più veloce sui 100 metri Marcell Jacobs. L’azzurro vola in 10.03 (+1.7) e diventa il terzo italiano di sempre, alle spalle soltanto di Filippo Tortu (9.99) e di Pietro Mennea (10.01).

Appena quattro centesimi separano il 24enne delle Fiamme Oro dal record nazionale, che migliora nettamente il personale di 10.08 realizzato l’anno scorso a Savona. Il velocista e saltatore, allenato da Paolo Camossi, aveva già centrato lo standard per i Mondiali di Doha nell’ultima uscita agonistica, dieci giorni fa a Trieste con 10.10, e quello di oggi è l’ennesimo progresso di una stagione in costante crescita, iniziata con 10.31 a Castiglione della Pescaia, poi 10.19 a Savona e 10.13 a Turku, in Finlandia. Nettamente sconfitti il giapponese Yuki Koike, secondo con 10.11 dopo aver già corso quest’anno in 10.04, e il britannico Adam Gemili, terzo con 10.12.

JACOBS: “L’OBIETTIVO SI AVVICINA” – “Sono contento perché la strada è quella giusta – commenta Jacobs – e la forma è in crescendo, ma sicuramente posso limare ancora qualcosa. Ogni volta un primato stagionale, adesso il personale, per avvicinarmi a quello che ormai è un obiettivo, non solo il muro dei dieci secondi ma anche il record italiano. In partenza sono migliorato, rispetto alle ultime gare, e questo mi ha portato a correre una fase lanciata più efficiente. Nell’ultimo tratto invece devo essere più sciolto e imparare a lanciarmi meglio sul traguardo. Da questi dettagli si possono togliere i centesimi che fanno la differenza, in una gara come i cento metri. Ancora però sono in fase di carico, verso gli appuntamenti più vicini che saranno gli Assoluti di Bressanone a fine luglio e poi gli Europei a squadre di Bydgoszcz. Per il salto in lungo, invece, deciderò nei prossimi giorni se sarà il caso di affrontarlo a breve”.

Fonte : fidal.it

Foto : Passerini