Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, Mister Scudieri: “Ostia piazza prestigiosa, saremo protagonisti”

E’ emozionato il nuovo allenatore dei biancoviola. Ha scelto i gabbiani per il prestigio e l’importanza della società. Un ambiente virtuoso dove vincere

Ostia – E’ cominciata ieri pomeriggio all’Anco Marzio la nuova avventura dell’Ostiamare. Della nuova Ostiamare. Tanti innesti in squadra nuovi, con il capitano Adriano D’Astolfo a reggere la storia di un team che si vuole riscattare dall’anno difficile appena terminato.

Diego Tortolano, Fabio Pompei e Claudio de Sousa tra le piacevoli novità di una stagione che si presenta ricca di entusiasmo. Vogliono fare bene i gabbiani e Raffaele Scudieri, nuovo allenatore della squadra lidense, ci crede: “Siamo convinti delle scelte fatte nel rispetto di quelle che sono le idee, il budget e la filosofia dell’Ostiamare. Mi sento di promettere che sarà una squadra che darà tutto”. E’ emozionato il mister bianco viola. Si sente al primo giorno di scuola e lo ammette sinceramente. Nell’intervista rilasciata a Riccardo Troiani, dell’Ufficio Stampa dell’Ostiamare, Scudieri si unisce al sentimento collettivo di tutta la squadra: “Veniamo da un annata in cui siamo stati al di sotto delle nostre possibilità. Ho fatto bene negli ultimi anni ma ho voglia di  fare ancora meglio. Ci sono dei giocatori che come vogliono entusiasmare”.

Ha scelto Ostia per tornare al calcio della Serie D l’ex mister dello Sff Atletico: “Il blasone, la storia e la piazza che è”. Un ambiente importante e prestigioso, dove poter andare lontano.

E già nei prossimi giorni ci sarà il debutto della nuova Ostiamare. Tante amichevoli in calendario. Si apre il 24 luglio con la Ternana a Cascia.

Di seguito le dichiarazioni di Mister Scudieri :

“E’ un piacere ed un onore essere qui. Mi sento come al primo giorno di scuola. Sono emozionato anche io, non lo nascondo. Vedo i ragazzi motivati. La società mi ha messo nelle condizioni migliori. Sono molto contento della rosa che il direttore sportivo Quadraccia e il presidente Lardone mi hanno messo a disposizione. Ci abbiamo lavorato questa estate anche con il direttore  tecnico Carelli. Siamo convinti delle scelte fatte nel rispetto di quelle che sono le idee, il budget e la filosofia dell’Ostiamare. Mi sento di promettere che sarà una squadra che darà tutto. Dal sottoscritto all’ultimo dei ragazzi abbiamo voglia di fare un campionato da protagonisti. Veniamo da un annata in cui siamo stati al di sotto delle nostre possibilità. Ho fatto bene negli ultimi anni ma ho voglia di  fare ancora meglio. Ci sono dei giocatori che come vogliono entusiasmare. Il calcio poi viene misurato con i risultati. Ognuno ha le proprie idee. La società ha sposato le mie idee e io le sue. Sono convinto di poter fare bene. Ci sono elementi in campo come Tortolano, De Sousa, D’Astolfo o Facio Pompei. Sono i ragazzi dell’Ostiamare. E’ il motivo per il quale ho scelto di allenare Ostia, al blasone, la storia e la piazza che è. Sono convinto che questi sette ragazzi under che abbiamo sono davvero unici. Farò del tutto per farlo dimostrare al campo”.