Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Scuola

Scuola, personale Ata: il Miur annuncia 8.408 assunzioni

Per il sindacato Anief: "Non coprono nemmeno il turn over e rimangono liberi decine di migliaia di posti"

Scuola – L’Amministrazione ha appena comunicato ai sindacati che le immissioni in ruolo di questa estate, per l’anno scolastico 2019/2020, copriranno il turn over: si tratta di appena 8.408 posti.

Ma siccome i dati si riferiscono alle uscite certificate dall’Inps fino all’11 luglio scorso, è praticamente scontato che vi saranno diversi posti ancora non considerati, come quelli residui per Quota 100 e le domande di pensionamento che l’istituto di previdenza sta ancora valutando, che andranno ad incrementare le supplenze annuali. Le quali, ufficialmente si collocano, ha riferito il Miur, quasi a 20 mila unità, per l’esattezza 19.942.

Il Miur ha comunicato le assunzioni a tempo indeterminato da attuare per il personale Ata: si tratterà in prevalenza di assistenti amministrativi e i collaboratori scolastici.

Seguono i tecnici di laboratorio, mentre saranno ridotti ai minimi termini, a poche unità, le immissioni in ruolo dei cuochi, degli addetti alle aziende agrarie, dei guardarobieri e degli infermieri, pur in presenza di decine o centinaia di posti vacanti e disponibili.

Come se non bastasse, riferisce la rivista Orizzonte Scuola –, “sembra non sia stata ancora formalizzata la richiesta al MEF, per cui il dato numerico è ancora ufficioso”.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE ANIEF

“I timori dell’Anief erano fondati – commenta il suo presidente nazionale Marcello Pacifico –: ancora una volta il personale Ata della scuola viene considerato in modo a dir poco superficiale. Come se nella scuola dell’autonomia, il preziosissimo ruolo di queste figure professionali, non sia invece essenziale, anzi indispensabile, per il regolare svolgimento delle attività scolastiche e dell’offerta formativa”.