Seguici su

Cerca nel sito

Il “Trono di spade” consacra a livello internazionale Gaeta Città del Cinema

Mitrano: "Il turismo cinematografico rappresenta un altro tassello importante dell'economia locale"

Gaeta – “Gaeta è molto bella, veramente speciale, tutta la troupe è stata accolta benissimo, tutti gli attori si sono sentiti a loro agio. Per me è un grandissimo successo e questo anche grazie a voi. Gaeta è fantastica e non escludiamo che torneremo per altre riprese”.

Così Christopher Symes, Produttore esecutivo Hbo e Damian Anderson, Direttore di produzione dell’Hbo durante l’incontro con il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano. Il primo cittadino si è recato sul set al termine delle riprese dell’attesissimo prequel del Trono di spade, Bloodmoon che si sono svolte anche a Gaeta.

“Gaeta – commenta il Sindaco Mitrano – è consacrata a livello internazionale quale Città del Cinema. Una grandissima soddisfazione ma soprattutto la conferma che la strada intrapresa è quella giusta. Un percorso che abbiamo avviato già durante il mio primo mandato da Sindaco e che è improntato sulla volontà di promuovere ogni azione finalizzata a valorizzare la nostra città anche quale set cinematografico”.

“Le scene di Bloodmoon girate all’interno della Grotta del Turco, consentiranno di far conoscere in tutto il mondo le bellezze paesaggistiche e storiche di Gaeta. Una promozione mediatica e turistica che non ha precedenti e che arriva senza investire risorse pubbliche per attrarre in città grandi case di produzione cinematografiche e televisive anche internazionali. Un ritorno d’immagine incredibile. In tanti – prosegue Mitrano – si chiedono come mai negli ultimi anni scelgono la nostra città. È semplicemente il risultato del solo quotidiano e duro lavoro per consentire a Gaeta di continuare a crescere facendo quel salto di qualità atteso da anni”.

“Il turismo cinematografico – aggiunge il primo cittadino – rappresenta un altro tassello importante dell’economia locale anche in termini di ricadute economico-occupazionali oltre a rappresentare un importante strumento di promozione e valorizzazione della nostra splendida Gaeta! Quando si muove una produzione cinematografica si muove un mondo intero con ricadute importanti”.

Secondo alcune stime ufficiose e calcolate per difetto, durante la sua permanenza in città a partire dai primi di giugno, l’Hbo ha speso circa 400mila euro, impiegando 50 persone del posto come maestranze, occupando 178 camere degli alberghi di Gaeta, utilizzando ben 10 mezzi a mare, 4 motovedette, 6 subacquei.

Le scene girate presso la “Grotta del Turco” la suggestiva falesia della montagna spaccata, concludono infatti le riprese dell’atteso prequel della fortunatissima serie televisiva il “Trono di spade” prodotta dalla Hbo e vede Naomi Watts tra i suoi protagonisti. Oltre all’attrice britannica presente a Gaeta, nel cast fanno parte Miranda Richardson, Josh Whitehouse, Naomi Ackie, Jamie Campbell Bower, Toby Regbo, Georgie Henley, Alex Sharp, Marquis Rodriguez, John Simms, Richard McCabe, John Heffernan e Dixie Egerickx.

“Anche per le riprese di Bloodmoon – conclude il Sindaco Mitrano – l’Amministrazione comunale ha dialogato in un’ottica sinergica con altri Enti che intendo ringraziare per la fattiva e preziosa collaborazione: la Capitaneria di Porto di Gaeta, il Parco Regionale Riviera di Ulisse, la Sezione Navale della Guardia di Finanza di Gaeta, le forze dell’ordine la Polizia e Carabinieri, Padre Nevio Viganò Rettore del Santuario della SS. Trinità, i vigili urbani, i guardiaparco, la protezione civile, la Croce Rossa e tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito al riuscita delle riprese. Un ringraziamento particolare intendo rivolgere infine all’Associazione “I Tesori dell’Arte” che, anche in questa circostanza, ha fornito un supporto logistico ed organizzativo importante”.

(Il Faro online)