Seguici su

Cerca nel sito

Branco di delfini al largo di Ostia, Edith Schmdt: “Emozioni fortissime” fotogallery

Il racconto di un incontro ravvicinato del gruppo "Sotto al mare" con un branco di una ventina di delfini. Edith: "Facevano i salti di gioia"

Più informazioni su

Ostia – Uscire in gommone sperando di vedere qualche delfino a incontrarne addirittura un branco di una ventina di esemplari che fanno salti di gioia e nuotano sotto l’imbarcazione.

delfini nel mare di Ostia

E’ la splendida esperienza vissuta da un gruppo di appassionati insieme con “Sotto al mare“, associazione di promozione sociale che ha come obiettivo la scoperta della fauna marina e come missione l’ecoturismo attraverso uscite in gommone. Un’associazione che merita di essere sostenuta per la sensibilità che dimostra nella valorizzazione oltre che del rispetto verso le risorse naturali del mare di Roma.

Sabato scorso, 20 luglio, nel corso di una delle uscite al largo, l’incontro spettacolare al quale ha assistito anche Edith Elene Schmidt, traduttrice e volontaria del Touring Club. “Sono apparsi improvvisamente a pochi metri dal gommone – racconta Edith Elene che ha girato il video che vi proponiamo – Era un branco di circa venti esemplari; tra questi anche madri con i piccoli. Ci trovavamo a una distanza di circa 10-12 km dalla riva di Ostia dove c’è una profondità di una cinquantina di metri. Si vede che in quel punto il mare era ricco di pesce per loro: facevano i salti di gioia. Si muovevano anche sotto il nostro gommone. Eravamo tentati di buttarci nell’acqua per nuotare con loro. Giustamente le nostre due biologhe a bordo non c’e l’hanno permesso visto che si tratta sempre di animali selvatici. Abbiamo provato ovviamente delle emozioni fortissime. Sapendo di avere questi animali cosi vicino a noi ci rende felici“.

DELFINI1

L’incontro ravvicinato ha rafforzato convincimenti ecologici di Edith Elene. “Occorrerebbe sensibilizzare maggiormente la gente di non buttare la spazzatura nel mare – è il suo invito – Durante l’uscita abbiamo raccolto delle reti di pesca ed i contenitori del pesce in alto mare ed anche le bottiglie di plastica. Manca il rispetto per l’ambiente purtroppo“.

Più informazioni su