Seguici su

Cerca nel sito

Nuoto, Gregorio Paltrinieri campione mondiale degli 800 metri: “Felicissimo, non pensavo di fare una gara del genere..”

Dopo il Settecolli e il fondo Paltrinieri impone il suo ritmo in vasca e torna il migliore sulla della distanza. Gioia senza fine per l’Italnuoto in Corea del Sud

Il Faro on line – Un deluso Gabriele Detti accoglie la vittoria del suo compagno di vasca al Centro Federale Fin di Ostia Lido Gregorio Paltrinieri. Infatti è il campione mondiale dei 1500 stile libero in carica a prendersi la gara degli 800 metri stile libero, che probabilmente era destinata a Detti. L’iridato uscente dopo Budapest 2017 deve cedere lo scettro ad un Paltrinieri rabbioso.

Serio nei primi momenti al traguardo. Appena toccata la piastra degli 800 Greg stanco e attento ha visto. Primo sulla distanza e rivincita. Dopo le gare sottotono del fondo e salvate dall’argento a squadre Paltrinieri ha mostrato il suo valore mondiale e si è messo l’oro iridato al collo. Conosciuto. Da tutti. Un record europeo pure centrato con il tempo di 7’39”27. Erano anni che non riusciva a tessere una gara così perfetta. Sui 150 metri ha preso la scorciatoia e ha puntato in alto. Un ritmo fatto sugli altri. Il suo ritmo naturale, quello di campione olimpico.

Magia Italia allora ai Mondiali di nuoto a Gwangju. Un altro alloro da applausi: “Ho cercato di mettermi sul mio ritmo – ha detto Gregorio ai microfoni di Raisport – pian piano ho acquisito il vantaggio e mi faceva ben sperare per la fine. Sono veramente contento. Tatticamente impeccabile. L’unica cosa che posso fare. Negli 800 metri, senza esagerare il passaggio impongono un ritmo notevole. Sono contento. Erano 4 anni che non facevo un 800 fatto bene. Ogni volta c’erano dei problemi, non mi veniva mai bene. Il primo dopo tanto tempo. Sono contentissimo. Dopo il Settecolli non credevo neanche io di venire al Mondiale e di fare belle gare.. a sentire tutti avremmo dovuto rinunciare..”.

Foto Deepbluemedia.eu