Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Riforma dello Sport, il Cio invita le parti a Losanna

Non può perdere l’Italia il movimento olimpico internazionale. E mentre il Senato approva la riforma, Bach tende una mano al mondo dello sport italiano

Il Faro on line – Sta seguendo con particolare apprensione il Cio gli sviluppi del caso della riforma dello sport in Italia. Con l’approvazione del Senato si completa l’iter di analisi del testo di legge in Parlamento e mentre si attende la firma di Sergio Mattarella, il Comitato Olimpico Internazionale invita le parti in causa a Losanna per trovare una soluzione al problema.

L’Italia è uno dei paesi più importanti all’interno del movimento olimpico mondiale e la sua storia è tra quelle più significative nel mondo a Cinque Cerchi. Medaglie, campioni e prestigio. Se la riforma fosse definitiva, una volta che il Presidente della Repubblica avallasse la legge, l’Italia rischierebbe di gareggiare a Tokyo 2020 senza la propria bandiera. Una pesante sanzione da parte del Cio che già a Rio 2016 era toccata ad India e Kuwait. Ma l’Italia rischia anche di non organizzare le Olimpiadi Invernali del 2026 appena conquistate solo due mesi fa.

Lo sport italiano attende di conoscere il suo destino.