Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, aereo in volo perde i pezzi: danneggiate case e auto fotogallery

Pomeriggio di paura a Isola Sacra, dove sono precipitati pezzi di un aereo appena decollato dall'aeroporto di Fiumicino

Fiumicino - Pomeriggio di paura a Fiumicino, dove un aereo in volo ha perso alcuni pezzi, provocando danni alle case e alle auto in sosta. A cadere sui tetti e sulle auto della città costiera alcune parti del cerchio del carrello sinistro.

Pioggia di detriti su diverse vie di Isola Sacra

Le strade interessate dalla "pioggia" di detriti sono via Opacchiasella, via Mariotti, via Ingrellini e via Ceccotti all'Isola Sacra.

Secondo le testimonianze dei cittadini, scesi in strada, i frammenti sono di alcuni centimetri, il più grande dei quali misura tra i 5 e i 10 cm, sono caduti intorno alle 16.46.

I danni maggiori sono stati riscontrati sulle auto parcheggiate: i pezzi dell'aereo hanno infatti colpito e, in alcuni casi distrutto, i vetri delle vetture.

Sul posto sono giunti gli uomini delle forze dell'ordine del territorio, quali Polizia di Stato, Carabinieri, Vigili Urbani, Vigili del Fuoco, e quelli della Protezione Civile Nuovo Domani di Fiumicino. Secondo l'assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Caroccia, una persona sarebbe rimasta ferita (leggi qui).

Atterraggio d'emergenza

Secondo quanto appreso, un problema tecnico ad un Boeing 787 della compagnia Norwegian, decollato dall'aeroporto internazionale Leonardo Da Vinci di Fiumicino, con 298 passeggeri a bordo e diretto a Los Angeles, ha indotto il Comandante a tornare indietro per un atterraggio d'emergenza pochi minuti dopo il decollo, avvenuto intorno alle 16:30.

L'aereo è comunque atterrato nuovamente a Fiumicino, sulla pista numero 16 destra, senza problemi, alla presenza dei mezzi di soccorso e dei vigili del fuoco schierati a bordo pista, come previsto in questi casi, pronti ad intervenire in caso di necessità.

I passeggeri, che non si sono accorti di nulla, a quanto si è appreso, sono stati fatti scendere normalmente dal velivolo, che ora è in fase di ispezione da parte dei tecnici.

Va ricordato che nel momento in cui l'aereo si stacca dalla pista di decollo, qualsiasi cosa accada non è più di responsabilità di Aeroporti di Roma (AdR), che ha la responsabilità di gestione dell'aeroporto, bensì totalmente a carico della compagnia di volo, qualsiasi essa sia.

Nel frattempo, il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, chiede la convocazione di un tavolo urgente con Enac, Enav e AdR per mettere in sicurezza le zone della città costiera interessate dal transito degli aerei (leggi qui)

Ora prima pubblicazione: 10 agosto 2019 - 18.02

(Il Faro online)