Seguici su

Cerca nel sito

Ferragosto con l’ombrello. Ecco le previsioni

Dopo l'anticiclone africano sarà l'alta pressione delle Azzorre a regalarci una settimana nel complesso stabile con poche e locali insidie temporalesche.

Più informazioni su

Dopo l’ennesima fiammata africana, l’intervento provvidenziale dell’anticiclone delle Azzorre riporterà sull’Italia temperature più normali assieme a una maggiore stabilità atmosferica dopo un inizio a tratti instabile per alcune zone del Nord.

A partire da mercoledì quindi tempo nelle linee generali soleggiato e con caldo normale ma il campo barico sarà vulnerabile sui settori alpini orientali e i valori di pressione non troppo elevati potranno favorire lo sviluppo di qualche isolato temporale di calore anche in Appennino.

Lunedì: Dovrebbe essere la giornata di picco, quella più calda per le regioni centro meridionali con punte di 40°C in Sardegna, Toscana, Umbria, interne laziali, Puglia e Basilicata, altrove ancora molto caldo con punte di 38°C in Val padana.

Un calo termico è atteso solo su Alpi e Prealpi per il transito di un fronte temporalesco. Afa opprimente sui litorali.

Martedì: L’ingresso di correnti di maestrale comincia a stemperare il gran caldo sulle regioni settentrionali e parte del Centro anche se le massime risulteranno ancora sopra media su molti settori.

Sarà invece ancora una giornata molto calda al Sud dove si potranno toccare valori massimi di 38-40°C soprattutto sulla Puglia interna e sulla Sicilia orientale .

Qui le condizioni di calura saranno ancora opprimenti lungo i litorali a causa dell’afa.

Mercoledì : Nord: residua variabilità su basso Triveneto e Romagna con eventuali fenomeni sulla Romagna in assorbimento rapido. Bel tempo sulle altre zone.

Centro tempo stabile e soleggiato con qualche annuvolamento mattutino sulle Marche in dissolvimento.

Nel pomeriggio locali formazioni cumuliforni lungo l’Appennino con fenomeni isolati. Sud bel tempo prevalente, possibili isolati piovaschi diurni sull’Appennino peninsulare.

Temperature in calo, anche al Sud seppur con qualche valore ancora superiore alle medie stagionali. Venti di maestrale, mari mossi.

Giovedì: Nord bel tempo prevalente al mattino, pomeriggio con temporali in sviluppo su Trentino Alto Adige e Dolomiti in locale propagazione serale alle pianure venete e friulane, isolati piovaschi o temporali in sviluppo pomeridiano anche sull’Appennino emiliano.

Migliora ovunque per la notte.

Centro bel tempo prevalente con qualche isolato piovasco o temporale diurno sull’Appennino Tosco Emiliano in assorbimento serale.

Sud qualche banco nuvoloso sul basso Tirreno, specie al mattino. Soleggiato altrove con innocui cumuli diurni in Appennino.

Temperature in ulteriore lieve calo con massime che si portano entro le medie ovunque. Venti di maestrale, mari mossi.

Venerdì: Nord: in prevalenza soleggiato seppur con qualche isolato piovasco o temporale diurno-serale in sviluppo su Trentino Alto Adige, Dolomiti e Appennino Emiliano.

Centro Nel complesso soleggiato salvo locali addensamenti in Toscana e diurni in Appennino con isolati piovaschi in assorbimento serale.

Sud qualche annuvolamento sull’area tirrenica in dissolvimento.

Bel tempo altrove con qualche innocuo cumulo diurno in Appennino.

Temperature che si mantengono in linea con il periodo. Ventilazione di maestrale. Mari mossi.

Più informazioni su