Seguici su

Cerca nel sito

Spaghettongola 2019, battuti tutti i record: cucinati 60 quintali di pesce per 40mila persone foto

Conforzi: "Siamo già proiettati alle dodicesima edizione. Intanto ci godiamo questo record"

Fiumicino – La Spaghettongola per l’undicesimo anno consecutivo batte se stessa. La festa degli spaghetti alle vongole lupino di Fiumicino, terminata ieri, ha polverizzato il record dello scorso anno. Ventimila pasti in nove giorni, oltre 2mila al giorno. Sessanta quintali di pesce finito nelle padelle. Oltre quarantamila persone totali a visitare uno degli eventi clou dell’estate laziale.

“Siamo felicissimi – spiega Stefano Conforzi, presidente dell’associazione Il Faro all’Orizzonte, organizzatrice dell’evento -. Sinceramente non ci aspettavamo tutta questo pubblico, anzi. Qualche volta siamo rimasti anche un po’ spiazzati. Devo ringraziare tutti, dai ragazzi che hanno collaborato alla riuscita della festa alle persone che spesso hanno fatto anche un’ora e passa di fila per assaporare i nostri spaghetti alle vongole lupino. E grazie anche a chi ci ha fornito questa delizia, la nostra flotta che ogni sera andava a pescare nelle acque di Fiumicino la regina della cucina laziale”.

Tre i menù a disposizione. E tante leccornie per gli appassionati del pesce: spaghetti alle vongole lupino, soutè cozze e vongole, bruschetta al pomodoro, antipasto di mare con polpo e patate, frittura di calamari.

“Ce n’era per tutti i gusti – spiega ancora Conforzi -. Abbiamo poi unito il tutto con ottimo vino e una ampia scelta di birra con un bar proprio di fronte alle cucine. E poi il programma degli spettacoli. Come sempre facciamo una scelta di qualità. Questa è una festa che ha una doppia valenza: fare in modo che le persone possano uscire di casa mangiando e divertendosi con delle serate di musica o cabaret. E fare beneficenza. Quindi anche quest’anno abbiamo deciso di puntare su un programma di intrattenimento che potesse dare a chi veniva a trovarci la possibilità di passare una splendida serata in compagnia“.

Da Martufello alla Little Tony Family. Dalle cover dei Matia Bazar, dei Pooh e di Claudio Baglioni al liscio fino al festival canoro dove tantissime nuove voci hanno potuto esibirsi di fronte a migliaia di spettatori.

“Il prossimo anno? L’organizzazione di questa festa richiede tantissimi mesi di preparazione. Siamo già proiettati alle dodicesima edizione. Intanto ci godiamo questo record”.

(Il Faro online)