Seguici su

Cerca nel sito

Ladispoli, Perretta: “A Ferragosto nelle spiagge vietato accendere falò e campeggiare”

"Ferragosto deve essere una festa sicura e il nostro litorale tutelato".

Più informazioni su

Ladispoli –  “Ferragosto deve essere una festa sicura e il nostro litorale tutelato“. Con queste parole il vicesindaco e assessore al demanio, Pierpaolo Perretta, ha annunciato di avere firmato l’ordinanza che nelle spiagge libere di Ladispoli vieta, nelle ore diurne e notturne dal 14 agosto al 16 agosto, di campeggiare (anche temporaneamente) e accendere fuochi e falò.

Vietato anche portare sugli arenili materiale infiammabile di qualsiasi tipo, attrezzature che possano generare calore o dal quale possa generarsi una fiamma e vendere, in prossimità della spiaggia, materiale infiammabile.  Vietato, inoltre, accendere e far volare le cosiddette “lanterne cinesi”.

Nei tratti di arenile libero prospiciente i lungomare Marco Polo, Regina Elena e Marina di Palo è consentito l’utilizzo di barbecue alimentati esclusivamente a  carbonella con il divieto di accendere direttamente a terra carbonella o altro materiale.

“L’accensione dei falò sugli arenili – ha concluso Perretta – rappresenta un pericolo sia ambientale che per la pubblica incolumità. Nelle prossime ore, in particolare negli arenili di fronte alla palude di Torre Flavia e al parco di Palo, sarà ulteriormente aumentata la vigilanza. È stato anche chiesto alle Forze dell’Ordine  locali e non solo, che ringraziamo per la disponibilità, di intensificare i controlli in questa giornata. Poiché negli anni precedenti abbiamo assistito ad una devastazione del parco pubblico di Palo abbiamo deciso di chiuderlo dal 14 al 16 agosto”.

Più informazioni su