Seguici su

Cerca nel sito

Marciapiedi dissestati e parcheggio selvaggio: a Fregene non si cammina

L'ira dei residenti: "Impossibile fare una passeggiata, soprattutto nel fine settimana"

Fiumicino – A Fregene, la perla del Tirreno, tra le più celebri località balneari del litorale romano, è quasi impossibile fare una passeggiata. Il motivo? I marciapiedi che in molti usano come parcheggio (anche per molto tempo), bloccando il passaggio a chiunque.

E in quei pochi metri in cui le macchine non vengono parcheggiate, l’asfalto che li compone è completamente dissestato. A denunciare la situazione sono gli stessi residenti di Fregene, che lamentano l’inciviltà di diversi automobilisti.

capture-20190814-131917“Fregene sud è completamente abbandonata – scrive Stefano -. Una delle cose che ritengo assurda è che se si vuole fare una passeggiata, magari con un carrozzino, su Viale Castellamare o Viale Viareggio partendo da via della Veneziana, si è costretti a camminare in mezzo alla strada in quanto i marciapiedi sono totalmente utilizzati come parcheggio. E quei pochi tratti liberi o sono dissestati o sono usati come giardini privati”.

Un problema anche di altre strade, come via Marotta, difficile da percorrere soprattutto nel weekend: “Sabato sera per andare da via Nettuno a viale Viareggio con un passeggino è stata una tragedia – prosegue Stefano – considerando anche il traffico del sabato. Camminare in mezzo alla strada non è stato proprio gradevole”. Né, tantomeno, sicuro.

Quello dei parcheggi selvaggi a Fregene è un problema che, con l’arrivo dei turisti, aumenta in maniera esponenziale durante l’estate, soprattutto nel fine settimana. Nelle scorse settimane è così partita un’insolita caccia al “peggior” parcheggio: le auto individuate vengono contrassegnate con un adesivo dai contenuti inequivocabili e dal monito “Fregene ti vede” (leggi qui).

(Il Faro online)