Seguici su

Cerca nel sito

Festa dell’Assunta, tra fede e tradizioni Fiumicino celebra la sua Patrona fotogallery

In migliaia, tra turisti e cittadini, hanno partecipato, ieri 15 agosto 2019, alla tradizionale processione a mare dell'Assunta

Fiumicino – Torre Clementina e tutto il Centro storico, ha accolto, ieri 15 agosto 2019, migliaia fra cittadini e turisti, che hanno preso parte alla processione a mare dell’Assunta, partita come sempre, dal porto Canale di Fiumicino.

processione assunta fiumicino

La processione, molto sentita anche perchè simbolo di un’identità, di memoria della collettività e di tradizione, che cade nella giornata di Ferragosto, è stata preceduta dalla funzione religiosa, nella chiesa di Santa Maria di Porto, iniziata intorno alle ore 17.00, alla presenza del Vescovo della diocesi di Porto-Santa Rufina, mons. Gino Reali.

A fine messa, la statua della Madonna Porto della Salute, protettrice dei pescatori e della città, alle ore 18.00 circa, è uscita dalla chiesa salutata e accolta da applausi e dalla musica della Banda della Pro Loco, in una Torre Clementina suggestiva e colma di gente.

Da li il cammino verso la Torre dei Piloti per essere imbarcata sul peschereccioNonno Ciro“, come da tradizione, e dal canale navigabile ha preso il largo.

In mare aperto, la Madonna di Santa Maria Porto della Salute è stata accolta da decine di imbarcazioni da diporto, pilotine, mezzi della Guardia CostieraForze dell’Ordine e Guardia di Finanza, che hanno seguito la processione in acqua, omaggiandola con il suono delle sirene.

Poi, dopo le preghiere recitate dal Vescovo e momenti di riflessione religiosa, la classica benedizione seguita dal lancio, in acqua, della corona d’alloro, per onorare la memoria di tutti coloro che hanno perso la vita in mare .

Al rientro, intorno alle ore 20.00, da entrambe le banchine del canale, ancora applausi dalla folla in aumento, che ha accolto la discesa della Madonna, dal peschereccio, per ripercorrere il Centro storico e ritornare in chiesa.

Come rappresentante delle istituzioni, la presenza di Alessandra Vona, Presidente del Consiglio comunale di Fiumicino, che ha indossato il tricolore.

“E’ una sensazione bellissima e positiva – afferma Vona – questa è la seconda volta che partecipo alla festa, che è, secondo me, quella più importante per Fiumicino perchè rappresenta sia un momento religioso, molto sentito, e sia un momento laico in cui i cittadini si ritrovano a festeggiare gioiosamente”.

Inoltre, a garanzia dell’incolumità e dell’ordine pubblico, la manifestazione è stata seguita dal lavoro di squadra della Polizia di Stato, dei Carabinieri; della Guardia di Finanza; della Polizia Locale; oltre all’equipaggio della Capitaneria di Porto, con la presenza del comandante Filippo Marini.

“Oggi la Capitaneria di Porto è insieme con i fedeli, – dichiara Marini – per onorare l’Assunta Maria di Porto e abbiamo gettato in mare la corona, non soltanto per onorare la memoria dei militari caduti in mare, ma di tutti quelli che hanno perso la vita fra le acque”.

Oltre alle Forze dell’ordine, in prima linea la Protezione Civile di Fiumicino e gli operatori della Misericordia, presenti sul posto con un’ambulanza, a garanzia di una partecipazione serena in un momento che per Fiumicino, simboleggia festa, tradizione, folklore e religione.

(Il Faro online)