Seguici su

Cerca nel sito

La Lazio riparte da Genova: In dubbio Leiva. Lazzari dovrebbe farcela

Inzaghi: "Per tutti partiamo dietro, ma io so che possiamo fare molto bene e alla fine saremo lì a giocarci le posizioni che contano"

Genova – Pronti, via!!! La Lazio riparte dallo Stadio Marassi di Genova e come dice Mister Inzaghi occorre resettare tutto e ripartire da zero, convinti delle proprie potenzialità.

I Capitolini, domani scenderanno in campo contro al Sampdoria per la prima di campionato. Sarà un match aperto a qualsiasi risultato,proprio perché ad inizio del torneo. La Lazio dovrà mettere in campo tecnica, corsa e umiltà, per avere la meglio contro i blucerchiati.

Le squadre allenate da Di Francesco, cercano sempre la soluzione verticale in attacco e con un Quagliarella fresco della fantastica stagione appena trascorsa e del significativo “score” ottenuto nella classifica capo cannonieri, c’è sempre da stare in guardia.

Sarà interessante vedere i biancocelesti come approcceranno alla gara. I pezzi migliori sono rimasti e mentre le altre squadre dovranno “rodare” l’intesa con i nuovi, la Lazio ha cambiato poco e l’ossatura importante dovrebbe e potrebbe fare la differenza in questo match. Staremo a vedere.

Fischio d’inizio, domani sera alle ore 20.45, la direzione della gara è affidata a Gianluca Rocchi.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-partita

 

Di Francesco1Di Francesco – “Sono soddisfatto della risposta dei tifosi e dei 16.000 abbonamenti sottoscritti. Sono convinto che domani forniremo una grande prestazione sia sotto il profilo mentale che dell’approccio alla gara. Affrontare una squadra importante come la Lazio all’inizio del campionato è difficile, anche per i precedenti ma, allo stesso tempo cercheremo di cambiare rotta perché non sono stati mai risultati positivi.  Noi dovremmo approfittare che la Lazio non ha fatto tante partite nella fase di preparazione, mentre noi una partita vera l’abbiamo fatta e questo dovrebbe essere un nostro vantaggio iniziale. Detto questo la Lazio è una squadra che ha cambiato pochissimo e questo per loro può essere un vantaggio e per questo noi dovremo essere molto bravi e ancora più concentrati. Quello che voglio dalla mia squadra è la capacità di andare in verticale, perché in questo modo possiamo far male. Domani mi aspetto una “bolgia” sugli spalti e noi in campo dovremo fare in modo di trascinare i nostri tifosi. Quagliarella è un giocatore molto tecnico e sono convinto che farà tanti gol anche quest’anno. Tra l’altro è una persona che si mette a disposizione della squadra e per me questo è l’aspetto più importante.

InzaghiSimone_7S. Inzaghi – “Io l’ho detto ai miei ragazzi, quello che è stato in questi tre anni è che abbiamo fatto diverse vittorie con ottimi piazzamenti ma, dobbiamo migliorare il nostro posizionamento in classifica per entrare in Champions. La cosa più importante ora, è non guardare indietro. Abbiamo vinto trofei, abbiamo fatto cose importanti e i ragazzi sanno che dopo la Juventus siamo la squadra che ha vinto di più in Italia. Adesso però, bisogna azzerare tutto perché ogni campionato è diverso dall’altro e dobbiamo continuare a crescere e migliorarci. Sappiamo che sarà un campionato tosto, impegnativo e che le squadre medie si sono tutte rinforzate perché tutte vorranno fare qualcosina in più rispetto allo scorso anno e così, anche noi dobbiamo migliorare. Di noi si parla sempre poco ma sono certo che alla fine saremo lì a giocarci le posizioni che contano. Per tutti partiamo dietro, ma io so che possiamo fare molto bene. Sono soddisfatto anche di come i ragazzi si sono allenati in questo periodo. Tutti mi hanno dimostrato grande disponibilità e i nuovi si stanno inserendo bene. Lazzari in particolare, conosce già il modulo e la lingua dunque è stato un vantaggio. Gli altri hanno bisogna di un po’ più di tempo. Per domani non saranno a disposizione Wallace, Jony e Lukaku, anche se oggi si è allenato bene. Caicedo e Leiva hanno svolto tutta la seduta di allenamento e ho avuto riscontri positivi. Ho qualche dubbio sul regista: può giocare Leiva come Parolo, oppure Cataldi, che ho provato ieri. Lazzari ha dato grande disponibilità, ma devo valutare. Mi aspetto di affrontare una squadra aggressiva, come sono quelle di Di Francesco. Li ho visti già giocare nel precampionato. Iniziare la stagione a Marassi per noi non sarà facile, ci sarà un ambiente caldo e quindi servirà una partita da Lazio. Rispetto molto Di Francesco, a Roma ha fatto anche una semifinale di Champions. Ci conosciamo bene.”

Probabili Formazioni

 

Bandiera SampdoriaSampdoria (4-3-3): Audero; Bereszynski, Murillo, Colley, Murru; Ekdal, Vieira, Linetty; Gabbiadini, Caprari, Quagliarella.

 

 

SS LAZIOLazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

 

 

(Il faro online)