Seguici su

Cerca nel sito

Arriva il Nettuno Winefestival: ecco il percorso

24 ristoranti e 13 cantine per un tour enogastronomico alla scoperta delle eccellenze del territorio.

Più informazioni su

Nettuno – Una grande cantina a cielo aperto, dove il vino incontra la cucina di mare e di orto, ma anche la musica, la danza, il divertimento e lo shopping by night.

E’ questo in sintesi l’identikit del Nettuno Winefestival, la grande manifestazione enogastronomica, organizzata dalla ProLoco Forte Sangallo, che per il secondo anno consecutivo torna ad animare una delle località balneari più rinomate del litorale romano per valorizzare le eccellenze di questo tratto di territorio così come dell’intera regione.

Domenica 1 settembre spazio dunque a tasting e assaggi di piatti tipici che si svolgeranno dalle 18.00 alle 23.00 lungo un percorso sensoriale in 13 tappe. Tanti sono infatti i punti di degustazione allestiti nei luoghi più caratteristici dell’antico borgo medievale, del centro storico e del lungomare con altrettante cantine della zona pronte a far scoprire il meglio della propria produzione in abbinamento a sfiziosi finger food realizzati da 24 ristoranti della città e a gelati gastronomici d’autore.

Non mancherà, tra questi, la postazione interamente dedicata al Cacchione di Nettuno, l’unico vino prodotto nella zona ad aver ottenuto il riconoscimento Doc, che sarà possibile degustare al calice oppure declinato in sfiziose proposte, come il gelato e il sorbetto.

E come in un vero e  proprio viaggio, ogni visitatore riceverà un passaporto da far timbrare in ognuna delle soste golose, insieme al kit di degustazione che comprende la sacchetta e il bicchiere serigrafato, tutti rigorosamente plastic free (costo 15 euro, acquistabile presso 6 punti vendita lungo il percorso).

La Notte Bianca

Ma a caratterizzare questo tour del gusto targato Nettuno Winefestival sarà anche la Notte Bianca, che vedrà protagonisti numerosi commercianti del centro storico nettunese, che apriranno i propri negozi fino a tardi per la gioia degli shopping addicted, un gruppo folkloristico di musica popolare itinerante e 13 band, all’opera in ogni punto di degustazione.

Spazio inoltre alla danza a tema vino, con i ragazzi della Gemy School alle prese con un balletto che simulerà la pigiatura delle uve, e alla cultura contadina con le associazioni La Voce di Falasche e L.U.P.A. che nello stand di Piazza Cesare Battisti punteranno i riflettori sulla tradizionale marcia della Transumanza Falasche-Jenne e sulla Via dei Sapori. A fare da ‘colore’ infine le rievocazioni storiche in costume d’epoca, con le sfilate dei figuranti vestiti con gli abiti tipici che i contadini e i nettunesi indossavano nei primi del Novecento (a cura dell’associazione La Stella del Mare).

“Sull’onda dei numeri lusinghieri registrati nella prima edizione, con 10mila presenze e 2mila kit venduti – dichiara Mario Lomartire, Presidente della Pro Loco Forte Sangallo – auspichiamo anche per il 2019 un vero e proprio boom di pubblico. Ciò a dimostrazione che il Nettuno Winefestival è ormai un must dell’estate nettunese, ma anche uno dei grandi eventi regionali dedicati all’enogastronomia e al vino in particolare.

Non a caso, sarà la produzione vitivinicola locale a farla da padrona insieme alla cucina tipica e alle eccellenze del Lazio. Il tutto mettendo in sinergia le cantine presenti sul nostro territorio con i ristoranti dell’Associazione Nettuno in Tavola, i musicisti locali e non solo, le associazioni culturali e i negozi dell’Associazione Commercianti Il Tridente proprio per fare rete e promuovere in maniera integrata tutte le nostre risorse”.

I punti vendita del kit per la degustazione

  •   Moj Restaurant – piazza Cesare Battisti
  •  De Paolis Rent – Porto Turistico Nettuno
  • Caffé Levante – via Santa Maria
  •   Cantina Bacco
  •   Azienda Vinicola Casa Divina Provvidenza
  •   Parrucchiere Carlo Salvatori

Il percorso del Nettuno Wine Festival

Punto 1
Dal Folle – Az. Agr. Casale del Giglio

Punto 2
In Mezzo al Mare – Casa Divina Provvidenza

Punto 3
Kinsale Irish Pub – Pietra Pinta

Punto 4
Salsedine – Max al Portico – Tenute Filippi

Punto 5
Cantina Santa Maria

Punto 6
Zero Miglia – Trattoria Borgo Antico – Cantina Bacco

Punto 7
A due passi dal mare – Taverna del Peccato – Route66 – La Tognazza

Punto 8
Fraschetta Blues – La Campanaria – Casal De Luca

Punto 9
Da Francesco – Agriturismo Nuova Fattoria – Tenuta Tre Cancelli

Punto 10
Halex – Villa Puri
L’Uva Rara – Molo 22 – Sotto Sopra – Pinsa Smile – Lime – Cantina Cincinnato e Az. Pileum

Punto 12
Doppiozero – Az. Sant’Eufemia

Punto 13
Il Veliero – Moj – Cacciatori – Cacchione DOC di Cantine Bacco e Casa Divina Provvidenzacartina

Più informazioni su