Seguici su

Cerca nel sito

Flumen Festival a Fiumicino, intervista a Mao Valpiana – VIDEO

Il Presidente Nazionale del Movimento Nonviolento: "Difendiamo la patria senza armi"

Fiumicino – Nonviolenza, guerra, obiezione di coscienza. Questi i temi dell’intervista al Presidente Nazionale del Movimento Nonviolento, Mao Valpiana, intervenuto al Flumen Festival di Fiumicino, che cita le parole di Aldo Capitini: “Se vogliamo ripudiare la guerra dobbiamo ripudiare anche gli strumenti che rendono possibile la guerra“.

Una vita al servizio della pace

Nato nel 1955 a Verona dove vive ed opera come giornalista. E’ presidente nazionale del Movimento Nonviolento, responsabile della Casa per la nonviolenza di Verona e direttore della rivista mensile “Azione nonviolenta”, fondata nel 1964 da Aldo Capitini.

Obiettore di coscienza al servizio e alle spese militari ha partecipato nel 1972 alla campagna per il riconoscimento dell’obiezione di coscienza e alla fondazione della Lega obiettori di coscienza (Loc), di cui è stato segretario nazionale; durante la prima guerra del Golfo ha partecipato ad un’azione diretta nonviolenta per fermare un treno carico di armi (processato per “blocco ferroviario”, è stato assolto); è inoltre membro del comitato scientifico della Fondazione Alexander Langer, ha fatto parte del Consiglio della War Resisters International di Londra e dell’Ufficio Europeo dell’Obiezione di Coscienza i Bruxelles.

E’ stato Consigliere regionale del Veneto e consigliere comunale di Verona. Recentemente ha promosso, con le Reti pacifiste, l’evento nazionale “Arena di pace e disarmo” che ha riunito 15.000 persone nell’anfiteatro veronese.

(Il Faro online)