Seguici su

Cerca nel sito

Flumen Festival a Fiumicino, intervista a Gabriella Falcicchio – VIDEO

La ricercatrice: "Viviamo nel mito dell'autosufficienza, temiamo che i legami possano soffocarci, ma è vero esattamente il contrario"

Fiumicino – Regole, educazione alla nonviolenza, tempi di crescita e autonomizzazione del bambino gli argomenti al centro dell’intervista a Gabriella Falcicchio, ricercatrice in Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e redattrice di “Azione Nonviolenta”.

Viviamo nel mito dell’autosufficienza, temiamo che dei legami sociali possano soffocarci, vincolarci: è falso, perché i legami sono proprio ciò che ha fatto sì che l’umanità si evolvesse“: queste le parole con cui si potrebbe riassumere il pensiero di Falcicchio, impegnata a sfatare tanti miti dell’educazione e della pedagogia che erroneamente si tramandano di generazione in generazione.

Una vita all’insegna dell’educazione

Gabriella Falcicchio è ricercatrice in Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”. Studiosa del pensiero di Aldo Capitini, si occupa di educazione alla nonviolenza con particolare riferimento al periodo primale, perinatale e alla prima infanzia e di educazione al rispetto dei viventi e alla sostenibilità. E’ autrice di due monografie e numerosi articoli e saggi, redattrice di “Azione Nonviolenta”, membro del comitato scientifico di Educazione Democratica e di Culture della Sostenibilità. Ha iniziato a occuparsi di nascita dopo l’arrivo di sua figlia.

(Il Faro online)