Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, VI Festival domus Danae, si replica il 13 settembre 2019

Sempre vivace e di alto livello la programmazione con il suo mix vincente di mostra d’arte, presentazione di libri e concerto finale

Ardea – Continua il successo del VI festival domus Danae, grande appuntamento estivo del territorio pontino, che il 30 agosto si è ripresentato al pubblico con il suo quinto appuntamento. Sempre vivace e di alto livello la programmazione che anche questa volta ha riproposto il suo mix vincente di mostra d’arte, presentazione di libri e concerto finale.

Estremamente soddisfatti anche gli organizzatori che sottolineano la durata stagionale del festival, articolato in 6 appuntamenti da giugno a settembre, nonché l’alto livello del programma artistico. Commenta Dario Volante, il direttore artistico: “Il nostro festival estivo si sta radicando sempre di più nel nostro territorio, con tanti appuntamenti articolati durante tutta la stagione estiva. Sebbene proponiamo concerti di impostazione classica, le nostre sale sono sempre piene di gente, a dimostrazione che nel nostro territorio questo genere di musica trova un riscontro altissimo.”

In effetti, erano davvero tante le persone presenti all’interno della sala concerti della domus Danae per assistere ai vari momenti dell’evento, cominciato con un seminario dell’esperto Mario Lupini sull’arte contemporanea. Poi la presentazione del libro di poesie “Canti da pietre millenarie” di Mario Lupini, presentato dal Presidente dell’associazione Occhio di Horus, il dottor Michele Rucco. La serata si è conclusa con un bellissimo concerto dedicato alla lirica e alla grande tradizione musicale italiana. Sul palco si è esibita la formazione Quartettology, composta dal soprano Hanna Hafner, dal pianista Claudio Martelli e da Ida Gianolla all’oboe e Fabio Gianolla al fagotto.

Aggiunge Dario Volante: “È stato un evento a tutto campo, in cui abbiamo cercato di esaltare la cultura nelle sue varie forme: arte pittorica, libri, musica. E tutto ad ingresso libero! Sarà così anche nel prossimo appuntamento del 13 settembre, l’ultimo evento del festival”.

Interamente ad ingresso libero, l’appuntamento di venerdi 13 settembre inizierà alle 19.00 con un seminario d’arte di Mario Lupini dal titolo “L’informale”. La serata si chiuderà alle 20.30 con il concerto “Passione”, parole e musiche della grande tradizione musicale napoletana.

(Il faro online)