Seguici su

Cerca nel sito

#SamaraChallenge a Fiumicino, psicosi sui social

Da Facebook a Twitter, cittadini indignati e impauriti dalla sfida horror di fine estate

Più informazioni su

Fiumicino – Dopo aver creato il panico in diverse città del Sud Italia, Samara Morgan arriva anche a Fiumicino. Ed è subito psicosi sui social. Nelle notti scorse, la protagonista del film “The ring”, si aggirava per le strade di Roma. Diverse segnalazioni sono giunte alle forze dell’ordine da Quarto Miglio Appio, Centocelle, Pigneto, Casal Bruciato, ma anche da San Basilio e Casal Monastero.

Adesso c’è chi dice di averla vista anche a Fiumicino, in via Doberdò, verso le 22:30: come è accaduto a Cagliari, Foggia e Catania, sul litorale romano si aggira una ragazza dai capelli neri molto lunghi avvolta da un lenzuolo bianco. Tuttavia alle forze dell’ordine locali non è pervenuta nessuna segnalazione.

Una sfida (challenge), nata sui social, che ha provocato anche qualche ferito: “Stanotte mentre tornavo a casa a San Basilio, in via Corinaldo – ha scritto una ragazza a Welcome to favelas – è entrata Samara dentro al portone con un coltello. Per scappare sono caduta, guarda”, ha aggiunto postando una sua foto con lividi ed escoriazioni.

Non si sa se questa testimonianza sia attendibile, ma la tensione è alta, come il rischio di reazioni spropositate, e c’è già chi minaccia azioni violente: “Giù botte con il manico della scopa”. Altri, invece, scherzano: “Je tiramo un tubo catodico addosso”.

E mentre nella Capitale le forze dell’ordine, nelle ore notturne, sono andati “a caccia” della ragazza, alcuni cittadini romani hanno pensato di organizzarsi da soli: “Siamo pronti a fare le ronde, non è escluso che ci mascheriamo anche noi pur di prendere questa persona e assicurarla alla giustizia. Bisogna fargli capire che non è tollerabile che vada nei parchi e per le strade a spaventare le persone in piena notte”.

A parlare è Fabrizio Montanini, presidente del comitato Beltramelli-Meda-Portonaccio, preoccupato, come molti altri residenti del Tiburtino, per le passeggiate notturne di Samara. “Come diceva Alberto Sordi ne ‘Il marchese del grillo’, quando si scherza bisogna essere seri – ha aggiunto Montanini – non è possibile che per la noia di alcuni ragazzi si getti scompiglio nei quartieri. Noi abbiamo già da tanti problemi, i roghi tossici, i furti, i nomadi. Sui social c’è chi scrive che questa persona girerebbe armata. Non so se sia vero, ma quello che è certo è qualche notte fa c’è stato un bel po’ di trambusto al parco Campagna”.

Samara “è sbucata dalla penombra e ha spaventato gli anziani seduti sulle panchine – ha raccontato Montanini – la gente ha iniziato a rincorrerla per mandarla via. C’era chi urlava affacciato alle finestre dai palazzi che danno sul parco”.

“Sulle chat di quartiere la gente è inviperita. Tutti scrivono di volerla picchiare“. Cosa che è poi successa a San Basilio, dove alcuni ragazza hanno preso a calci, in strada, la ragazza travestita, postando poi un video sui social che è diventato virale.

(Il Faro online)

Più informazioni su