Seguici su

Cerca nel sito

Estate a Sperlonga, ecco il bilancio dell’assessore D’Arcangelo

D'Arcangelo traccia un quadro positivo dell'estate di Sperlonga, ma parla anche di una "sfida necessaria": destagionalizzare il Borgo.

Sperlonga – La “bella stagione” del 2019 sta pian piano sfumando, e, con l’arrivo di settembre, l’assessore Stefano D’Arcangelo, ha colto l’occasione per fare un primo bilancio sull’estate di Sperlonga.

“In dirittura di arrivo un nuovo strumento di sviluppo e disciplina dell’intero litorale e delle attività produttive esistenti. I primi dati che ci giungono, a stagione ancora non conclusa, parlano chiaramente di un forte rilancio di Sperlonga, sempre più meta molto ambita del turismo sia nazionale che internazionale.

Complici per i risultati raggiunti sono: il nostro mare cristallino, le spiagge dorate, il magnifico patrimonio storico-archeologico e paesaggistico della nostra città. Accanto a queste risorse naturali c’è da dire che l’altro motore di attrazione turistica è costituito dalla cultura dell’accoglienza, dai servizi efficienti, da un moderno sistema ricettivo alberghiero ed extralberghiero, dalla rete dei servizi balneari e della ristorazione. E non da ultimo dall’ampia e qualificata offerta culturale, dal decoro urbano, dalla manutenzione e cura attenta del territorio.

Infatti, possiamo dire, anche con una punta di orgoglio, che questa stagione turistica è trascorsa in piena sicurezza, serenità e vero “divertissement”, senza grandi criticità. Detto ciò rimane ancora aperto il tema essenziale della destagionalizzazione del turismo.

Il progetto “MARE D’INVERNO”, fatto proprio anche dalla Regione Lazio, rimane purtroppo ancora un slogan vuoto, ancorché bello e affascinante. Da qui dunque l’esigenza di rilanciare con convinzione e concretizzare tale progetto attraverso la messa in campo di azioni integrate sia pubbliche che private.

Lo straordinario patrimonio del nostro territorio, le sue ricchezze paesaggistiche, archeologiche e marine possono e devono – prosegue la nota – essere fruite e godute anche d’inverno. Questo serve all’economia turistica, alla vitalità e qualità della vita sociale e culturale dei cittadini di Sperlonga e dei turisti, soprattutto stranieri, che amano e apprezzano il mare anche d’inverno. Si tratta ora di declinare questi ottimi propositi in azioni operative in grado di stimolare e mettere nelle migliori condizioni possibili gli operatori privati del settore.

In questo quadro, l’Amministrazione comunale ha già predisposto una importantissima operazione di riordino del territorio, che punta decisamente a potenziare e disciplinare attentamente l’insieme dei servizi turistici e balneari, offrendo nuove possibilità agli operatori privati di ammodernare le proprie strutture produttive con interventi ecosostenibili per attrarre e accogliere adeguatamente i turisti anche d’inverno.

Si tratta di una grande operazione, che richiede l’impegno corale e deciso degli operatori privati, della stessa Regione Lazio e degli altri Enti ed Organismi istituzionali operanti sul demanio marino e costiero.

È questa una sfida assolutamente necessaria che possiamo e dobbiamo vincere tutti assieme, nessuno escluso. L’ambizione è quella di incrementare e qualificare l’economia turistica, realizzare nuove occasioni di lavoro e – conclude la nota – rivitalizzare, per davvero, la qualità della vita dei nostri cittadini anche d’inverno”.

(Il Faro on line)